31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

05 dicembre 2022

Caro-bollette, Ferragamo dà bonus di 1.000 euro ai dipendenti

Si allunga la lista di aziende toscane che danno buoni spesa ai lavoratori. Brandigi approfitta del decreto Aiuti-4 e aggiunge 2.400 euro.

Silvia Pieraccini

Anche Ferragamo si aggiunge alla lista di aziende che decidono di erogare bonus esentasse ai dipendenti per aiutarli in questa fase di caro-bollette e di aumento generale dei prezzi. La maison fiorentina di moda di lusso distribuirà buoni-spesa del valore di 1.000 euro a 760 dipendenti che appartengono alle fasce di reddito più esposte al caro-vita. “Ferragamo rafforza l’impegno verso le proprie persone, capitale umano e straordinario della società”, afferma l’azienda.

Le altre aziende toscane che hanno erogato bonus

La decisione di erogare bonus sotto varie forme (buoni-spesa, buoni-carburante, welfare aziendale) in occasione del Natale si sta diffondendo (anche) tra le aziende toscane. La fiorentina Carlo Brandigi (filati di carta), che nei giorni scorsi aveva erogato un bonus da 550 euro sotto forma di buoni-carburante, dopo la pubblicazione del decreto Aiuti-4 che ha innalzato la soglia dei fringe benefits esentasse ha deciso di aggiungere un secondo bonus da 2.400 euro sotto forma di buoni-spesa per ciascuno dei 47 dipendenti. Bonus hanno previsto anche il Gruppo Leone (prodotti odontoiatrici), il Gruppo Sesa (It e digital), la conceria SuperiorB&C Speakers (altoparlanti), Opera Laboratori (gestione musei) e Sillabe (casa editrice), Beste (tessile-abbigliamento), Gruppo Prada.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

30 gennaio 2023

Aboca cresce e investe 60 milioni nello sviluppo industriale

Leggi tutto
Industria

30 gennaio 2023

Annual Meeting di Baker Hughes, Firenze capitale del gas (e dell’idrogeno)

Leggi tutto
Impresa

30 gennaio 2023

A Grosseto un parco fotovoltaico da 32 milioni che “insegue” il sole

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci