18 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Innovazione

28 novembre 2023

DIH Toscana cresce e consolida i rapporti con network UE

“Presentata una progettualità unica nel sistema nazionale” spiegano dal DIH di Confindustria Toscana.

Fabrizio Bernini, presidente DIH di Confindustria Toscana

I Digital innovation hub (DIH) crescono e raccolgono consensi in Europa. Tanto che il Mimit ha annunciato ricchi finanziamenti a livello nazionale per queste strutture. Si parla di 42 milioni di euro per tutta l’Italia per 6 poli. Molti riguarderanno la Toscana. “Certo si può dire per il DIH Toscana, nell’ambito della Rete dei DIH, ha un buon risultato. E’ stata presentata una progettualità unica nel sistema di Confindustria nazionale sui DIH” spiegano dal Digital Innovation Hub Toscana Confindustria. “La trasformazione digitale è un cammino ininterrotto – commenta il presidente del DIH Fabrizio Bernini – e ci sono ancora sfide da superare e molti passi da compiere, in particolare sulle tecnologie di frontiera come l’intelligenza artificiale. Ma già negli ultimi anni in Toscana le imprese e gli ecosistemi che le affiancano si sono rafforzati e stanno crescendo. Anche il DIH Toscana, strumento al servizio di tutte le aziende della regione, dopo cinque anni di operatività sul territorio, sta consolidando le relazioni con importanti network nazionali ed europei e il proprio ruolo di punto di riferimento per la digital transformation dell’industria toscana, in particolare manifatturiera, come dimostrano la partecipazione attiva del DIH a Tuscany X.0, ARTES 5.0 e DAMAS, tre Poli europei ai quali l’Europa affida la transizione digitale delle Pmi in Italia, e la partnership con le Università toscane e i principali centri di ricerca nell’ecosistema dell’innovazione Tecnologie per le scienze della Vita selezionato dal Pnrr”.

Obiettivo: creare un ponte tra imprese, ricerca e finanza

Un bel risultato. In Toscana il DIH regionale è stato costituito, il 17 novembre 2017 come Associazione senza scopo di lucro, da Confindustria Toscana, Confindustria Firenze, Confindustria Toscana Nord, Unione Industriale Pisana, Confindustria Toscana Sud, Confindustria Livorno-Massa Carrara e Ance Toscana, in linea con quanto previsto dal Piano nazionale 4.0/5.0 del Mise/Mimit. Obiettivo: creare un ponte tra imprese, ricerca e finanza: il Digital Innovation Hub Toscana è stato creato per affiancare le imprese, e in particolare le Pmi, nel processo di transizione digitale e sostenibile e mettere in rete gli attori dell’innovazione digitale sul territorio.

Il DIH Toscana è dotato di autonomia finanziaria e gestionale, opera su tutto il territorio toscano con una rete di punti costituiti e attivi in ognuna delle dieci province della regione, con un’organizzazione a rete che copre tutto il territorio, mettendo a disposizione delle imprese sportelli locali e un’azione diffusa.

Il DIH Toscana opera con tutto il network nazionale della rete dei DIH, promossi sul territorio italiano dal Sistema Confindustria, con le sue 150 mila aziende associate, ed è parte del Catalogo dei DIHS della Commissione Europea come DIH “fully operational”. È socio del Centro di Competenza nazionale Artes 4.0 ed è partner del PhotonHub Europe (il progetto che supporta la diffusione delle applicazioni fotoniche per l’innovazione delle imprese).

Dal 2021, il DIH Toscana è anche soggetto gestore del Premio Innovazione Toscana del Consiglio della Regione Toscana. Tra i Soci del DIH rientra Confindustria Toscana, che è membro di Enterprise Europe Network (EEN), la più grande rete mondiale a supporto delle Pmi orientate a innovare e crescere a livello internazionale. La partecipazione di Confindustria Toscana a EEN offre al DIH Toscana una posizione privilegiata per collegarsi con le oltre 600 organizzazioni in tutto il mondo che fanno parte della Rete europea e per diffondere i servizi EDIH e le sue opportunità, nonché nell’organizzazione di eventi congiunti per coinvolgere le aziende.

Bilancio positivo in cinque anni di attività

Il bilancio di cinque anni di attività del DIH Toscana è positivo: il principale bacino di utenza è composto da 3.688 imprese per 142.432 dipendenti: oltre 2.200 imprese incontrate, 230 audit e assessment (valutazioni), 120 progetti e bandi, 145 incontri formativi, oltre 100 analisi tecniche e perizie, insieme alla partecipazione ai 4 principali progetti di filiera della Rete nazionale.

Il DIH Toscana risulta tra i primi 4 DIH della Rete nazionale di Confindustria per numero e qualità dei progetti acquisiti nell’ambito degli European Digital Innovation Hub (EDIH) e anche con il Pnrr. E’, infatti, partner di tre European Digital Innovation Hub, “TUSCANY X.0”, “ARTES 5.0” e “DAMAS”. Inoltre è partner del Progetto “PhotonHub Europe” per la promozione dei servizi nell’ambito della fotonica. Per il tramite del suo fondatore principale, Confindustria Toscana, è collegato all’Enterprise Europe Network (EEN). Fa, inoltre, parte del progetto Tuscany Health Ecosystem (“THE”), uno degli 11 Ecosistemi dell’Innovazione finanziati nell’ambito della Missione 4 del Pnrr, coordinato dall’Università di Firenze e dedicato al settore delle life sciences.

La Rete e i processi di filiera

L’esperienza della Rete dei DIH e di quello toscano sui progetti di Filiera ha sviluppato competenze ed esperienze. Già dal 2019, i DIH hanno avviato collaborazioni con grandi imprese per realizzare l’analisi della maturità digitale (assessment) delle relative filiere per individuare i gap tecnologici e promuovere la trasformazione delle imprese presenti. I progetti di filiera si basano sull’individuazione da parte del capo filiera dei fornitori più rilevanti e sul coinvolgimento dei DIH presenti nelle regioni in cui hanno sede il fornitore ed il capofiliera. Nei progetti di filiera i DIH realizzano gli assessment con i fornitori selezionati e presenti sul proprio territorio, con un’integrazione del Test 4.0 attraverso specifiche domande aggiuntive, che approfondiscono le dinamiche esaminando cybersecurity, sostenibilità ambientale e/o sociale. Le prime esperienze di progetti di filiera realizzati dal DIH Toscana con la Rete dei DIH di Confindustria hanno riguardato aziende come Ansaldo Energia, ABB, Hitachi, Leonardo e altre filiere minori. (sg)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Innovazione

13 giugno 2024

Azienda pratese brevetta software per evitare sprechi di energia solare

Leggi tutto
Startup

04 giugno 2024

Startup livornese offre supporto psicologico ai suoi dipendenti

Leggi tutto
Startup

03 giugno 2024

Due startup toscane protagoniste al demo day di Up2stars

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci