24 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Innovazione

26 aprile 2024

Remira Italia cresce (+66%) e digitalizza la filiera moda

L’azienda fiorentina, filiale dell’omonimo gruppo tedesco, allarga il portafoglio-clienti e punta alla leadership nel settore.

Silvia Pieraccini

E’ una delle sfide oggi più difficili che ha davanti l’industria della moda: gestire la catena di fornitura, spesso formata da più “anelli” produttivi con dimensioni e organizzazione diverse, e renderla più trasparente e più controllabile. Su questo terreno sta crescendo Remira Italia, filiale dell’omonimo gruppo tedesco attivo nelle soluzioni intelligenti per la supply chain e il commercio omnicanale per aziende del settore retail, logistico e industriale, che ha sede a Firenze proprio per la vicinanza con i distretti della moda che stanno diventando il suo focus.

Dopo la stagione delle acquisizioni ora accelera lo sviluppo

Remira Italia negli ultimi anni ha spinto sulle acquisizioni, integrando diverse software house come Kyklos di Scandicci, Giuneco di Firenze, Proelia di Prato e lambOO di Pontedera (Pisa), con l’obiettivo di completare l’offerta di servizi per il settore moda. “Oggi la nostra piattaforma dà la possibilità a committenti e fornitori di dialogare tra loro – spiega Matteo Sgatti, regional sales manager di Remira Italia – evitando errori di produzione, controllando l’avanzamento degli ordini, definendo quando e come fare i controlli di qualità”. Algoritmi e intelligenza artificiale aiutano a capire chi, in base alle difficoltà realizzative di un capo di abbigliamento o di una borsa e al rendimento mostrato in precedenza, è più adatto a seguire quella produzione; oppure prevedono i tempi per lo sviluppo del capo o stimano il costo del prototipo e del lancio del campionario; o addirittura analizzano la domanda attuale di un comparto per prevedere quella futura e organizzare la produzione.

Fatturato 2023 salito a 14,6 milioni di euro

“Il sistema consente la visibilità totale della fornitura – aggiunge Sgatti – ed è proprio grazie a questa digitalizzazione completa dei processi produttivi, sia dei brand che dei fornitori, che stiamo crescendo”. Remira Italia ha chiuso il 2023 con un fatturato di gruppo salito a 14,6 milioni di euro (+66% rispetto all’anno precedente), un team di 160 collaboratori e 300 clienti (il doppio del 2022), tra cui quasi tutti i grandi marchi internazionali della moda, ma anche i piccoli fornitori. “Ora l’obiettivo è acquisire nuovi clienti – conclude Sgatti – e aiutarli a far fronte alle nuove normative come il passaporto digitale di prodotto: arricchire le informazioni della filiera permette di dare sempre più servizi”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Startup

22 maggio 2024

Startup, arriva il demo day di Hubble, neoimprese a confronto

Leggi tutto
Innovazione

15 maggio 2024

Lotta al digital divide, in campo le fondazioni bancarie toscane

Leggi tutto
Innovazione

08 maggio 2024

Sicurezza sul lavoro, bis per premiare le buone pratiche

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci