19 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

06 aprile 2023

Remira costruisce in Toscana il suo polo tech italiano

Il gruppo tedesco, specializzato in soluzioni intelligenti per la supply chain, acquisisce Giuneco, iambOO e Proelia Sistemi.

Si sviluppa in Toscana il polo tecnologico di Remira, azienda tedesca attiva nel campo delle soluzioni intelligenti per la supply chain e il commercio omnicanale per aziende del settore retail, logistico e industriale, con soluzioni cloud supportate dall’intelligenza artificiale. Dopo che nell’estate 2021 aveva incorporato Kyklos, azienda di Scandicci specializzata in software di supply chain per l’industria della moda e del lusso, adesso Remira ha concluso in breve tempo l’acquisizione di tre società dell’It con base in Toscana: Giuneco, IambOO e Proelia Sistemi.

Dall’IoT alla cybersecurity, così nasce un polo

Giuneco, azienda di consulenza informatica e sviluppo software fondata nel 2006 a Firenze, ha tra i principali campi di attività le tecnologie cloud, DevOps e Internet of Things: ha un fatturato di 2 milioni di euro e oltre 40 clienti, che hanno raggiunto gli obiettivi in materia di trasformazione digitale attraverso programmi di mentoring e consulenza. “Non vediamo l’ora di lavorare con i team internazionali di Remira – afferma Marco Castellani, amministratore delegato di Giuneco – per evolvere insieme le attuali soluzioni software attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie ed offrire così ai clienti il miglior pacchetto completo per la supply chain e il commercio omnicanale”.

Nata nel 2005 Proelia Sistemi, azienda di Prato da un milione di fatturato, propone a sua volta soluzioni sistemistiche software per il comparto del fashion e del luxury. IambOO di Pontedera, che si attesta sul mezzo milione di fatturato annuo, è nata nel 2007 all’interno del Cnr di Pisa, ed è formata da un team di tecnici con forte specializzazione in ambito cybersecurity: l’azienda concentra le sue attività nella progettazione e sviluppo di software, nello sviluppo di applicazioni mobile e nella consulenza in materia di sicurezza informatica.

Un gruppo europeo da 50 milioni di ricavi

“Ora accompagniamo i nostri numerosi clienti verso un customer journey senza soluzione di continuità e una disponibilità ottimale delle merci”, afferma Lorenzo Azzari, amministratore delegato di Remira Italia. Il gruppo tedesco ha sede a Dortmund, e ha altre dieci sedi in Europa. Con 500 dipendenti e un fatturato annuo di circa 50 milioni, attualmente Remira serve circa 8.000 clienti in tutto il mondo, fra cui Bmw, Bonprix, Liebherr e Wurth.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

19 giugno 2024

La senese QuestIT utilizza l’IA e fa rivivere Dante

Leggi tutto
Sviluppo

18 giugno 2024

Bankitalia: “Per crescere servono imprese più grandi e più digital”

Leggi tutto
Industria

18 giugno 2024

Piombino, bonus-welfare per gli operai Jsw (e il 3 luglio si va a Roma)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci