19 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

09 novembre 2023

Toscana Aeroporti, conti ok e ottobre da record di traffico

Nei primi dieci mesi dell’anno toccata quota 99,8% sul 2019. “Ora implementiamo il masterplan di Firenze”, dice Carrai.

Con un recupero del 99% sui livelli di traffico del 2019 nei primi nove mesi del 2023, e un mese di ottobre da record, il sistema degli aeroporti toscani è ormai tornato all’attività del pre-Covid come previsto. Lo dice la trimestrale di Toscana Aeroporti, che registra per gli scali di Firenze e Pisa il transito di 7,2 milioni di passeggeri da gennaio a ottobre di quest’anno, con una crescita del +23,3% sul 2022 ed eguagliando il traffico pre-Covid del 2019 con un recupero del 99,8% e ulteriore serenità per fine anno, anche se le tensioni internazionali, conseguenza dei conflitti in Ucraina e in Medio oriente tuttora in corso, potrebbero incidere sulla mobilità dei passeggeri.

Il recupero dell’operatività si riflette anche sul conto economico di Toscana Aeroporti. Nei primi nove mesi 2023 i ricavi operativi consolidati salgono a 78,2 milioni di euro (+37%), grazie anche alla sentenza favorevole del Consiglio di Stato in merito al mancato adeguamento delle tariffe aeroportuali al tasso di inflazione programmata per il periodo 2008-2011. L’Ebitda è in crescita del +137,6%, attestandosi a 31,7 milioni, per un risultato netto di periodo favorevole per 10,8 milioni rispetto ai 323mila euro del 2022. L’indebitamento finanziario netto scende a 87,3 milioni rispetto ai € 95,6 milioni del 30 settembre 2022, con un rapporto Debt/Equity pari a 0,83.

Pisa e Firenze tornano al pre-Covid

Al 30 settembre 2023 sono 4.034.410 i passeggeri transitati dallo scalo aeroportuale di Pisa, con una crescita del +15,5% sul 2022 e un recupero del 94,8% sull’analogo periodo pre-covid del 2019. In aumento del +25,5% la componente internazionale del traffico passeggeri commerciale rispetto alla flessione dello 6,5% di quella nazionale in un contesto dove il traffico internazionale rappresenta il 74,6% del traffico totale. In miglioramento sia l’andamento dei movimenti dei voli totali (+5,5%) che il load factor dei voli di linea pari all’87,1% (+5,9). L’Italia è il primo mercato dell’aeroporto di Pisa (25,4% del traffico di linea) con a seguire il Regno Unito (20,5%) e la Spagna (10,2%). Con 9.373 tonnellate di merce e posta trasportate, il traffico cargo è in flessione del 14,5% sul 2022 e sostanzialmente in linea (-0,3%) con il 2019.

Con 2.354.409 passeggeri transitati nei primi nove mesi del 2023 l’aeroporto di Firenze supera sia il traffico passeggeri del 2022 (+40,3%) che quello pre-Covid del 2019 (+7,3%). In deciso aumento nel periodo sia il traffico passeggeri internazionale (+30,3%) che quello nazionale (+181,8%) in un contesto in cui il peso della componente internazionale rappresenta l’86,3% del traffico totale. Positivi nel periodo sia l’andamento dei movimenti dei voli totali (+22,2%) che il load factor dei voli di linea pari all’80,4% (+2,7). Quest’ultimo dato, inoltre, ha superato il 79,9% registrato nel periodo pre-Covid del 2019. La Francia è il primo mercato dell’aeroporto di Firenze (22,5% del traffico di linea) seguita dalla Spagna (13,8%) e dall’Italia (13,7%).

“Ora implementiamo il Masterplan di Firenze”

“Nei primi nove mesi del 2023 – ha dichiarato Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti – la società ha continuato il percorso di crescita conseguendo ottime performance sia in termini di traffico passeggeri che di indicatori economici. Nonostante il contesto internazionale segnato dalle incertezze legate ai conflitti in corso alle porte dell’Europa, la società è proiettata al prossimo futuro con fiducia e ottimismo confermando la propria visione strategica con particolare riferimento alle prosecuzione e finalizzazione delle attività connesse all’iter approvativo del Masterplan di Firenze e propedeutiche alla relativa implementazione”. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

18 maggio 2024

Nautica boom: Sanlorenzo investe quasi 30 milioni a Viareggio e Massa (e assume 42 persone)

Leggi tutto
Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Impresa

17 maggio 2024

Nuovo bando Cciaa Firenze per la digitalizzazione delle imprese

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci