14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

04 marzo 2024

Starhotels supera i 300 milioni di ricavi e riequilibra gli asset

Il gruppo alberghiero fiorentino di proprietà di Elisabetta Fabri cresce e guarda alla gestione di strutture di terzi e agli affitti turistici.

Silvia Pieraccini

Il rendering degli appartamenti in costruzione al posto dell'ex Teatro Comunale di Firenze, che saranno dati in affitto con i servfizi alberghieri da Starhotels

Il gruppo alberghiero fiorentino Starhotels chiude il 2023 superando i 300 milioni di ricavi (304 milioni di euro), con una crescita del 25% rispetto al 2022 (e del 28% sul 2019, anno pre-Covid). Cresce anche il margine operativo lordo – da 80 milioni del 2022 passa a 105 milioni del 2023 – con un’incidenza che sale dal 33 a quasi il 35% dei ricavi.

“L’anno 2023 si conclude nel segno di un rafforzamento del posizionamento del Gruppo e con un ulteriore passo in avanti nell’acquisizione di nuove quote di mercato”, afferma un comunicato che sottolinea le azioni che hanno portato a questi risultati, dall’ottimizzazione dei costi alle attività commerciali fino alla selezione del team di manager.

Arriva un asset director per migliorare le performance

Proprio sul fronte dei manager da oggi, 4 marzo, ad affiancare la presidente e amministratore delegato Elisabetta Fabri ci sarà – come annunciato il 6 febbraio da questo giornale – Fabrizio Gaggio, che è stato direttore generale di Starhotels dal 2008 al 2012 e che adesso torna nel gruppo (finora era direttore generale del gruppo alberghiero Una) col ruolo di co-ceo e asset director “con l’obiettivo – afferma la nota – di incrementare il valore del portafoglio immobiliare del Gruppo, migliorando ulteriormente la performance aziendale, oltre ad accelerare nuove opportunità di sviluppo”.

Gestione di alberghi di terzi e affitti brevi

Sul fronte dello sviluppo, Fabri ha già dichiarato più volte di voler puntare sulla gestione di alberghi di terzi – il primo esempio sarà il Gabrielli di Venezia, che aprirà nel 2025 – e si prepara a gestire 156 appartamenti di lusso in costruzione a Firenze, al posto dell’ex Teatro Comunale di corso Italia sviluppato da Hines, player globale del real estate. Starhotels ha firmato con Hines un contratto di management e metterà gli appartamenti sul mercato degli affitti a breve-medio termine. Il complesso gestito da Starhotels si chiamerà Teatro Luxury Apartments, sarà dotato di conciergerie, terrazza con solarium, palestra, centro benessere, aree per bambini, co-working, ristoranti e 170 posti auto, e sarà inserito nella Starhotels Collezione, il brand di fascia alta del gruppo.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

12 aprile 2024

Iren investe 150 milioni a Scarlino per creare un polo dell’economia circolare (al posto dell’inceneritore)

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Intesa Sanpaolo-Sace, 3 milioni per Yachtline Arredomare 1618

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Col mondo in guerra l’impresa cerca forniture più vicine

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci