2 marzo 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

28 febbraio 2023

Sicurezza sul lavoro, Inail aiuta le imprese artigiane

Intesa con il Cpra (comitato paritetico) che rappresenta 25mila aziende e i 75mila lavoratori a livello regionale.

Leonardo Testai

Un’intesa finalizzata a mettere a disposizione delle Pmi artigiane nuovi strumenti per promuovere la salute e la sicurezza sul lavoro: Inail e Cpra (Comitato paritetico per l’artigianato) della Toscana l’hanno siglata oggi, 28 febbraio. Riguarderà le 25mila aziende e i 75mila lavoratori che aderiscono al Cpra regionale, di cui fanno parte Cna, Confartigianato, Casartigiani, Cgil, Cisl e Uil.

Secondo quanto annunciato dai firmatari, sono previste iniziative finalizzate a migliorare la conoscenza dei rischi nelle attività lavorative; organizzazione di eventi e seminari a carattere divulgativo per promuovere la cultura della salute e sicurezza sul lavoro; attività di formazione rivolte alle imprese e ai loro lavoratori; progetti e iniziative a livello territoriale finalizzati allo sviluppo, diffusione e condivisione delle conoscenze tecnico-scientifiche collegate al sistema di prevenzione.

“Calare gli interventi nella realtà dell’impresa artigiana”

“Non dobbiamo dimenticare che questo tipo di intervento è efficace – ha affermato il direttore regionale Inail per la Toscana, Anna Maria Pollichieni, in occasione della firma – quando riusciamo a calarlo nelle realtà concrete: in questo caso noi dobbiamo tenere presente chi sono diciamo i nostri interlocutori, ossia l’artigianato. Dobbiamo riuscire a calare in queste realtà quelli che sono degli interventi di natura formativa, informativa, e quant’altro necessario per la sicurezza sul lavoro”.

I 35 rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza territoriali del Cpra toscano, nel corso del 2022, hanno effettuato 1.947 sopralluoghi in aziende, sono stati consultati 1.421 volte per i Pos (piani operativi per la sicurezza), hanno assistito a 748 verifiche di attuazione delle procedure anti Covid, partecipato a 212 riunioni con i lavoratori, 24 sopralluoghi ispettivi, 16 audit per certificazioni ed effettuato 52 verifiche dell’attività formativa.

Le opportunità del bando Isi 2022 per tutti

Con il bando Isi 2022, che mette a disposizione oltre 333 milioni di euro a livello nazionale, Inail ha rinnovato anche quest’anno il proprio sostegno alle aziende che scelgono di investire in prevenzione. L’apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda è fissata per il 2 maggio, mentre la chiusura avverrà il 16 giugno.

Sono finanziabili i progetti ricompresi in 5 assi di finanziamento: con l’asse 1 saranno erogati 156,8 milioni di euro per i progetti di investimento, e per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale; con l’asse 2, 40 milioni per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi; con l’asse 3, 86,5 milioni per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto; con l’asse 4, 10 milioni per le piccole imprese della ristorazione; con l’asse 5, 35 milioni per i progetti del settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, e i progetti presentati da giovani agricoltori.

Inail ha inoltre emanato l’Avviso pubblico di formazione 2022 per la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro, per il quale sono stati stanziati a livello nazionale circa 14 milioni di euro, dei quali circa 1 milione per la sola Toscana.

Autore:

Leonardo Testai

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Formazione

23 febbraio 2024

Formazione: nasce l’Its Academy dei servizi alle imprese e agli enti no-profit

Leggi tutto
Mestieri

20 febbraio 2024

Fs a caccia di giovani in Toscana: “Tante assunzioni nei prossimi anni”

Leggi tutto
Formazione

19 febbraio 2024

Servizio civile universale, 3000 posti in Toscana la scadenza delle domande prorogata al 22 febbraio

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci