14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

21 marzo 2024

Lungarno Alberghi (Ferragamo) dà un premio di risultato, la Cgil protesta

A far infuriare è la mancanza di una trattativa sindacale per arrivare a un accordo di secondo livello. Richiesta di riaprire il confronto.

Silvia Pieraccini

Lungarno Alberghi, il gruppo alberghiero della famiglia Ferragamo che possiede quattro hotel di lusso a Firenze con più di 100 dipendenti (più uno a Roma e uno a Milano, per un totale di 308 camere) decide di dare un premio di risultato ai dipendenti, ma la Filcams-Cgil insorge perché non c’è stata alcuna trattativa sindacale per arrivare a un accordo di secondo livello.

Secondo il sindacato è una “scelta autoritaria”

La vicenda è stata resa nota dal sindacato che usa toni aspri: “Un fatto gravissimo – scrive Filcams-Cgil – che abbiamo denunciato immediatamente alla proprietà, dicendo di rimuovere questa scelta autoritaria del regolamento ed aprire immediatamente un confronto”. Il sindacato annuncia che metterà in campo “tutte le azioni a nostra disposizione per contrastare questa scellerata modalità”.

La richiesta di riaprire un confronto sindacale

L’erogazione di un premio di risultato senza un confronto con le organizzazioni sindacali, secondo Cgil vuol significare che “i lavoratori e le lavoratrici non contano alcunché”. Il sindacato rivendica di aver chiesto da tempo l’apertura di una trattativa per definire un accordo di secondo livello, richiesta “mai esaudita con una serie di rimandi”. Fino a quando la direzione di Lungarno Alberghi ha annunciato di aver messo a punto un regolamento aziendale sul premio di risultato, “da ‘prendere o lasciare’”, dice il sindacato. Ora Cgil chiede “che si riapra il confronto per riportare un clima democratico dentro un’importante azienda alberghiera fiorentina, tra l’altro in un settore come quello del turismo che ha visto un importante risultato economico in questi anni”. 
                                                                    

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

12 aprile 2024

Iren investe 150 milioni a Scarlino per creare un polo dell’economia circolare (al posto dell’inceneritore)

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Intesa Sanpaolo-Sace, 3 milioni per Yachtline Arredomare 1618

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Col mondo in guerra l’impresa cerca forniture più vicine

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci