19 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

20 settembre 2023

Verallia (vetro) investe 110 milioni a Pescia

Al via la costruzione di un nuovo forno per soddisfare la domanda di vasetti. Protocollo d’intesa con le istituzioni per superare gli ostacoli.

Silvia Pieraccini

Verallia Italia progetta l’espansione a Pescia (Pistoia), dove possiede una delle sei fabbriche italiane di bottiglie e vasetti in vetro, che impiega 150 addetti e produce 350 milioni di contenitori all’anno. L’azienda – parte del gruppo francese Verallia leader europeo nel packaging in vetro per food e beverage – ha presentato un piano di investimenti da 110 milioni di euro per realizzare un secondo forno nel polo produttivo di Pescia (attraverso la demolizione e ricostruzione di un edificio esistente), in un’area che però ha bisogno di interventi strutturali, sia per la mitigazione del rischio idraulico, che per la ristrutturazione del ponte sul torrente Pescia (visto che raddoppieranno i veicoli per trasportare il vetro), e anche per la realizzazione di un cavidotto che consenta l’allacciamento all’alta tensione.

Collaborazione azienda-istituzioni per accelerare i lavori

Il fatto che questo cavidotto interessi i territori di tre Comuni, Altopascio, Montecarlo e Pescia, ha spinto la Regione – attraverso il settore Attività internazionali e attrazione degli investimenti guidato da Filippo Giabbani – a promuovere un protocollo d’intesa, che sarà firmato anche dalla Provincia di Lucca e naturalmente da Verallia Italia, che impegna tutte le parti a collaborare per lo sviluppo e il consolidamento della presenza dell’azienda in Toscana.

In programma 80-90 assunzioni

Verallia intende affiancare un altro forno a quello già presente per aumentare la capacità produttiva e rispondere così alla domanda del mercato, in particolare sui contenitori in vetro destinati al food. Il progetto, battezzato Forno 83, porterà anche nuovi posti di lavoro, con la previsione di circa 80-90 assunzioni. “Il Progetto Forno 83, grazie a importanti accorgimenti tecnici volti a massimizzare la sostenibilità – afferma la delibera con cui la Giunta regionale ha approvato il protocollo d’intesa di prossima sottoscrizione – si inserisce perfettamente nella strategia portante di Verallia ‘Ripensare il vetro per costruire un futuro sostenibile’, in linea con lo sfidante obiettivo del gruppo di ridurre del
46% le emissioni di Co2 entro il 2030″.

I tempi slittano

Il cronoprogramma del progetto, destinato a questo punto a slittare, prevedeva l’avvio dei lavori entro settembre 2023 e la partenza della nuova produzione nel 2024. Verallia oggi è presente in Italia con sei stabilimenti produttivi, tre centri di riciclo del vetro, due centri di sviluppo e una cava di materie prime.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Industria

16 maggio 2024

El.En. rallenta ancora, obiettivi 2024 più difficili da raggiungere

Leggi tutto
Industria

15 maggio 2024

B&C Speakers, inizio 2024 in salita (ma gli ordini accelerano)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci