1 marzo 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

05 febbraio 2024

Sammontana, nasce un gruppo da un miliardo con Investindustrial

Partnership con Forno d’Asolo per crescere all’estero: la famiglia Bagnoli manterrà presidenza e controllo operativo.

Leonardo Testai

Tags

Una svolta per Sammontana, che imbocca con decisione la via della crescita e dell’espansione estera: l’azienda empolese dei gelati e della pasticceria surgelata entra in una partnership col gruppo FdA – coi marchi Forno d’Asolo e Bindi – per creare un gruppo da quasi un miliardo di euro di fatturato, con una compagine di soci formata dalla famiglia Bagnoli attualmente al vertice di Sammontana, dal senior management, e dal fondo Investindustrial.

Alla famiglia Bagnoli il controllo operativo

Decisivo è stato proprio il ruolo del fondo, che ha acquisito il gruppo FdA da Bc Partners con l’obiettivo di creare un player internazionale, guardando soprattutto al mercato Usa: in cinque anni con Bc Parters FdA ha quasi quadruplicato le sue dimensioni, arrivando a generare nel 2023 circa 500 milioni di euro di fatturato, e un Ebitda di oltre 85 milioni. Investindustrial torna così a investire in Toscana, dopo aver rilevato nell’aprile 2023 il 100% della senese Comas, e dopo aver ceduto nel 2022 al gruppo De Feo lo stabilimento di Marradi dell’Ortofrutticola del Mugello, rilevato attraverso Italcanditi nel 2020.

Il nuovo gruppo avrà stabilimenti produttivi in Italia, negli Stati Uniti e in Francia, e oltre 2.500 dipendenti, rivolgendosi sia al commercio alimentare sia al settore Horeca. Nelle intenzioni dichiarate dagli artefici dell’operazione, il controllo operativo del gruppo resterà nelle mani della famiglia Bagnoli, mentre Investindustrial ne guiderà l’espansione internazionale. Leonardo Bagnoli, attuale amministratore delegato di Sammontana, sarà nominato presidente, mentre Alessandro Angelon, amministratore delegato di Forno d’Asolo, diventerà ad del nuovo gruppo. Marco Bagnoli, a sua volta, diventerà presidente di Sammontana Spa.

Espansione in vista per puntare al mercato Usa

“Siamo davvero lieti dell’unione di Sammontana e Forno d’Asolo – afferma Leonardo Bagnoli – e siamo estremamente lieti di aver trovato un partner come Investindustrial con una visione industriale condivisa e un comprovato track record di investimenti di successo in imprese familiari. Investindustrial ha dimostrato chiaramente la sua capacità di far crescere aziende con sede in Italia a livello internazionale e in modo sostenibile, mantenendo rispetto per la loro cultura e tradizione. Non vediamo l’ora che ripetano questo successo in partnership con noi. Sono anche orgoglioso di annunciare che il nuovo gruppo potrà contare su un management di primario livello, che beneficerà del contributo delle due aziende”.

“Crediamo molto nella collaborazione con la famiglia Bagnoli”, afferma Andrea Bonomi, presidente e fondatore di Investindustrial. “Sia Sammontana che Forno d’Asolo – spiega – sono aziende di grande successo con management eccellenti e un buon track record in materia di sostenibilità. Entrambe le società hanno completato diversi add-on negli ultimi anni, fornendo una solida piattaforma grazie alla quale la famiglia Bagnoli e Investindustrial potranno perseguire una strategia di buy and build per internazionalizzare ulteriormente il gruppo risultante dalla loro unione, specialmente nel mercato statunitense”.

Autore:

Leonardo Testai

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

01 marzo 2024

Acciaierie di Piombino, siglata anche l’intesa con Jsw

Leggi tutto
Industria

29 febbraio 2024

Fosber (macchine per cartone) investe 45 milioni in un nuovo stabilimento

Leggi tutto
Industria

27 febbraio 2024

Lucart (carta) studia l’apertura del capitale per crescere all’estero

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci