19 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

17 novembre 2023

Per Seco e B&C Speakers è ancora crescita in doppia cifra

Ricavi +12% per l’azienda aretina dell’IoT, +22,6% per quella fiorentina dell’audio professionale.

Tags

Crescita in doppia cifra dei ricavi, nei primi nove mesi dell’anno, per Seco e B&C Speakers, con buone aspettative per il prosieguo del 2023 per le due aziende quotate in Borsa. Seco, l’azienda aretina delle soluzioni digitali e IoT per le imprese, nel periodo ha fatto registrare ricavi pari a 162,1 milioni di euro (+12% anno su anno), per la crescita dei volumi di vendita nelle aree Emea, Usa e Asia Pacifico, di cui 16,3 generati dal business del prodotto Clea – la piattaforma per Intelligenza artificiale e IoT sviluppata per trasformare i dati in insight utili compatibili con tutti i prodotti hardware – cresciuto di 1,7 milioni di euro (+12%) rispetto allo stesso periodo del 2022.

Il Cda di Seco, nel rendiconto, ha inoltre approvato un margine lordo pari a 80,3 milioni di euro nei primi nove mesi (49,5% dei ricavi) in crescita di 12,2 milioni di euro (+18%) rispetto allo stesso periodo del 2022; un Ebitda adjusted di 37,3 milioni (il 23% dei ricavi), in crescita di 5,2 milioni (+16%); un utile netto adjusted di 16,2 milioni (10% dei ricavi) in crescita di 1,2 milioni euro (+8%). Per il prossimo trimestre, spiega la società, si aspetta “un buon andamento del fatturato e un continuo rafforzamento del business Clea”.

I primi nove mesi 2023 di B&C Speakers, invece, vedono ricavi consolidati pari a 71,2 milioni (+22,6% rispetto al valore di 58,1 milioni di euro dei primi nove mesi del 2022), un Ebitda consolidato a 17,5 milioni (+26,6% rispetto al valore di 13,8 milioni di Euro di analogo periodo 2022), un utile di gruppo pari a 11,9 milioni (in significativo aumento rispetto al valore di 8,3 milioni di euro dei primi nove mesi del 2022). L’azienda fiorentina dell’audio professionale, nel suo rendiconto di fine settembre, beneficia di una buona generazione di cassa, che ha consentito di incrementare le disponibilità liquide nonostante il rimborso delle rate dei finanziamenti. La Posizione finanziaria netta complessiva, dunque, sebbene risulti ancora essere negativa per 3,39 milioni di euro, è in miglioramento rispetto al valore negativo di 9,41 milioni a fine esercizio 2022. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

18 maggio 2024

Nautica boom: Sanlorenzo investe quasi 30 milioni a Viareggio e Massa (e assume 42 persone)

Leggi tutto
Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Impresa

17 maggio 2024

Nuovo bando Cciaa Firenze per la digitalizzazione delle imprese

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci