25 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

20 giugno 2023

Nuovo socio (col 60%) per Cabel Industry: è Quid Informatica

Nasce un gruppo toscano da 83 milioni di euro con 530 dipendenti: il target di mercato sono società finanziarie e banche.

Tempo di nuovi partner per le società della galassia Cabel: se nel marzo scorso Banca Cambiano 1884 aveva sottoscritto un accordo per la cessione a First Capital del controllo di Invest Italy Sim Spa, società di intermediazione mobiliare che la banca aveva acquisito rilevando nel 2021 Invest Banca, oggi Quid Informatica Spa acquista da Cabel Holding il 60% di Cabel Industry, Ict service provider specializzato in ambito creditizio. Quid, con sede a Firenze, nel 2022 ha registrato un fatturato di 36,6 milioni di euro e un Ebitda di 10,46 milioni. Quid Informatica è controllata dal fondo di private equity Equinox.

L’operazione porta alla nascita di un gruppo dal fatturato annuo stimato di circa 83 milioni di euro, di cui oltre 70 milioni nel settore dei financial services, impiegando più di 530 dipendenti e servendo oltre 50 clienti nel segmento finanziario. Il target di mercato rimane quello delle società finanziarie e banche di segmento small e medium. La nuova proposta, spiegano Quid e Cabel, permetterà di affiancare alle attuali offerte di software innovativo per il credito e di servizi per l’outsourcing bancario, soluzioni Software as a Service (SaaS) per processi e prodotti digitali del credito e nuovi servizi di full outsourcing evoluti per lo Specialty Finance.

“Abbiamo individuato in Quid la miglior opzione come partner tecnologico, per garantire continuità e qualità dei servizi offerti da Cabel e proiettare l’azienda in un ambizioso progetto di sviluppo”, commenta Francesco Bosio, presidente di Cabel Holding Spa e direttore generale di Banca Cambiano 1884. Stefano Bertoli, già presente nel precedente Cda, assume la carica di presidente di Cabel Industry. Paolo Regini, ex presidente Cabel ed espressione del mondo bancario, viene confermato con il ruolo di vicepresidente. I nuovi ingressi nel Cda in rappresentanza del partner industriale sono Elio Catania e Andrea Bovone, quest’ultimo espressione del Fondo Equinox.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

24 febbraio 2024

A Pitti-Testo in vetrina le case editrici della Toscana

Leggi tutto
Industria

23 febbraio 2024

Lucca-Pistoia-Prato, l’industria chiude il 2023 a -2,1%

Leggi tutto
Impresa

23 febbraio 2024

Crollo a Firenze, Cna chiede una legge d’accesso alla professione edilizia

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci