14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

21 febbraio 2024

Moda: Monnalisa conquista la licenza bimba di Philosophy

L’azienda aretina della famiglia Iacomoni modifica il modello di business e punta (anche) sulle produzioni per altri marchi.

Silvia Pieraccini

Diletta Iacomoni, direttore creativo di Monnalisa

Le strade per crescere in un mercato stagnante come quello della moda junior sono diventate assai strette. Un’alternativa è quella di produrre su licenza marchi di altri, come sta facendo l’azienda aretina d’alta gamma Monnalisa, quotata al segmento Euronext Growth Milan e controllata dalla famiglia Iacomoni.

Accordo con Aeffe per otto anni

Monnalisa ora ha annunciato la sigla di un accordo di licenza della durata di otto anni (fino al 2032) per la produzione e distribuzione della linea bambina del marchio Philosophy di Lorenzo Serafini, in portafoglio all’azienda riminese Aeffe. L’intesa segue quella siglata nei mesi scorsi col marchio La Martina, legato al mondo del polo argentino e britannico, per la linea di abbigliamento, calzature e accessori 0-16 anni: si tratta di una licenza multicanale della durata di cinque anni che partirà col prossimo autunno-inverno.

La licenza con Philosophy riguarda abbigliamento, calzature e accessori 0-14 anni. La linea kids è stata fondata traducendo l’estetica che identifica il direttore creativo Lorenzo Serafini in collezioni dall’appeal gioioso e romantico caratterizzato da tocchi urban e glamour. “Monnalisa potrà, con questa partnership, ampliare ulteriormente il proprio target di clientela – afferma una nota – e declinare le competenze con un’offerta affine allo stile romantico contemporaneo per cui è nota”. Il debutto della collaborazione avverrà con la stagione primavera-estate 2025.

Il modello di business si evolve

È un altro passo importante lungo il percorso strategico di evoluzione del modello di business di Monnalisa attraverso l’acquisizione di licenze”, sottolinea Christian Simoni, amministratore delegato di Monnalisa. L’azienda non ha ancora reso noti i dati dell’intero 2023; nel primo semestre i ricavi consolidati sono stati 21,9 milioni, in leggera flessione rispetto ai 22,6 milioni di metà 2022, con un ebitda adjusted di 2 milioni. Il risultato netto era negativo per 3,6 milioni (contro i -1,5 milioni del primo semestre 2022).

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

12 aprile 2024

Iren investe 150 milioni a Scarlino per creare un polo dell’economia circolare (al posto dell’inceneritore)

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Intesa Sanpaolo-Sace, 3 milioni per Yachtline Arredomare 1618

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Col mondo in guerra l’impresa cerca forniture più vicine

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci