5 febbraio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

24 maggio 2022

Intesa Sanpaolo e Confindustria, accordo a supporto delle Pmi

Servirà alla crescita su innovazione, transizione digitale, sostenibilità, rafforzamento patrimoniale e sostegno alle filiere.

Per le piccole e le medie imprese toscane arrivano dodici miliardi di euro grazie all’accordo tra Confindustria e Intesa Sanpaolo, firmato lo scorso ottobre a livello nazionale che mette disposizione delle Pmi italiane un plafond di 150 miliardi di euro. Le risorse sono destinate a sostenere le aziende nei settori della digitalizzazione e innovazione, rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale, potenziamento delle filiere e sostenibilità. 

L’accordo, di durata triennale, è stato presentato oggi alle imprese che, come ha sottolineato il presidente di Confindustria Toscana Maurizio Bigazzi “stanno facendo importanti investimenti per affrontare le due grandi transizioni in atto: quella digitale e quella green e hanno necessità di strumenti che supportino i loro sforzi, come quello messo in campo con questo accordo”.

“Oggi più che mai – ha poi aggiunto Bigazzi – è necessario che il sistema del credito sia un vero partner delle nostre aziende, soprattutto di quelle piccole e medie. E questo vale a maggior ragione adesso, in presenza di incrementi dei costi mai visti prima, che comprimono i margini e la capacità di investimento su processi, prodotti e mercati. L’alleanza fra banche e imprese è quanto mai strategica per una ripresa che abbia l’intensità e la forza necessaria alle nostre potenzialità e ai nostri bisogni”.

“Oggi le imprese toscane, che hanno mostrato un’elevata capacità di reazione durante i periodi più duri della pandemia, sono chiamate ad affrontare l’ulteriore sfida di una svolta verso la transizione ambientale e digitale, ancora più necessaria a fronte della complessità dei nuovi scenari geopolitici ed energetici” , ha aggiunto il direttore regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo Tito Nocentini. “Intesa Sanpaolo — ha detto – sostiene gli investimenti delle imprese, in particolare quelli orientati ai criteri Esg e ai principi dell’economia circolare, e mette in campo 12 miliardi di euro per le Pmi toscane, grazie al rinnovo della più che decennale collaborazione con Confindustria. Il nostro Gruppo conferma e rafforza ancora una volta l’attenzione e il sostegno al sistema produttivo, per superare questa fase di rinnovata incertezza e ridare forza alla ripresa, puntando su un’economia strutturalmente più robusta attraverso investimenti e rapporti di filiera”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Banche

01 febbraio 2023

Prato vince la disputa con Vicenza sulle opere della Galleria degli Alberti

Leggi tutto
Banche

15 dicembre 2022

Illimity Bank finanzia il relais Borgo Santo Pietro

Leggi tutto
Banche

13 dicembre 2022

Sostenibilità, Banco Bpm finanzia le aziende di Confindustria Toscana nord

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci