31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

04 gennaio 2023

Il Ministero finanzia 20 dipartimenti universitari d’eccellenza

Nella graduatoria Anvur 7 strutture per l’ateneo di Pisa e quello di Firenze, 2 per Siena e Sant’Anna, 1 per Normale e Imt.

Sono venti in tutto – su 180 a livello nazionale – i dipartimenti universitari in Toscana che l’Anvur (Agenzia Nazionale di Valutazione dell’Università e della Ricerca) ha selezionato per l’assegnazione del Fondo del Ministero dell’Università e della Ricerca per i “Dipartimenti di eccellenza”, destinato alle strutture di ricerca di eccellenza per il 2023-2027.

L’Università di Firenze e l’Università di Pisa sono presenti con sette dipartimenti ciascuna; due dipartimenti finanziati per l’Università di Siena e la Scuola Sant’Anna di Pisa; un dipartimento finanziato per la Normale di Pisa; finanziamento anche per l’Imt di Lucca che, date le piccole dimensioni, viene considerata un singolo dipartimento universitario, e oggetto del finanziamento è nello specifico un progetto nell’area delle scienze economiche e statistiche.

Un budget nazionale di 271 milioni di euro

In una prima fase l’Anvur aveva individuato 350 strutture di ricerca, attraverso un indicatore standardizzato di performance dipartimentale (Ispd). Dalla graduatoria preliminare sono poi stati selezionati, in base alla qualità della ricerca prodotta e alla qualità del progetto di sviluppo proposto, i 180 dipartimenti di eccellenza in tutta Italia, a cui è destinato complessivamente un budget annuale di 271 milioni di euro.

I dipartimenti universitari finanziati a Firenze sono Chimica “Ugo Schiff”; Neuroscienze, psicologia, area del farmaco e salute del bambino (Neurofarba); Scienze biomediche sperimentali e cliniche “Mario Serio”; Scienze della Terra; Scienze giuridiche; Statistica, informatica e applicazioni “G. Parenti”; Storia, archeologia, geografia, arte e spettacolo (Sagas). Per Pisa, i dipartimenti di Matematica; Fisica; Biologia; Scienze veterinarie; Ingegneria dell’informazione; Filologia, letteratura e linguistica; Civiltà e forme del sapere. Per Siena sono stati scelti Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne, e Scienze Storiche e dei Beni Culturali. Per il Sant’Anna, le classi di Scienze sperimentali e scienze sociali. Per la Normale, la classe di Scienze.

“I fondi messi a disposizione serviranno per infrastrutture, attività didattiche e scientifiche di alta qualificazione, reclutamento e premialità del personale”, afferma Alessandra Petrucci, rettrice dell’Università di Firenze, secondo cui l’esito della graduatoria Anvur “conferma gli ottimi risultati della ricerca espressa dall’Ateneo, nelle varie aree scientifico-disciplinari”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Formazione & lavoro

27 gennaio 2023

Livorno, l’Authority portuale progetta l’Its della logistica

Leggi tutto
Formazione & lavoro

24 gennaio 2023

Firenze, a inizio 2023 più assunzioni che nel pre-Covid

Leggi tutto
Scuola

12 gennaio 2023

Dopo gli Usa, l’Asia-Pacifico trainerà la crescita delle scuole di moda

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci