19 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

17 aprile 2023

Gli industriali di Pisa: senza infrastrutture è a rischio la crescita

All’assemblea Uip il presidente Madonna lancia l’allarme. Il ministro Salvini annuncia il progetto esecutivo della Tirrenica.

Silvia Pieraccini

Da una parte c’è un territorio, quello pisano, che esprime forza industriale (soprattutto nei mezzi di trasporto, farmaceutica, concia della pelle, tecnologie, turismo), capacità di export (+20% nel 2022 a 3,9 miliardi di euro) e d’attrazione (più di 50mila arrivi giornalieri per studio o lavoro nel solo Comune); dall’altra parte quello stesso territorio mostra, sempre più, una debolezza infrastrutturale che rischia di frenare la crescita presente e futura. Così il neo-presidente dell’Unione Industriale Pisana, Andrea Madonna, eletto nel gennaio scorso, ha lanciato l’allarme di fronte al ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, al vicepresidente di Confindustria, Maurizio Marchesini, e al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, durante l’assemblea pubblica organizzata dall’associazione oggi, 17 aprile, e dedicata alle infrastrutture.

Quattro opere da sbloccare subito

Madonna ha sollecitato opere rimaste in lista d’attesa da decenni, citando il collegamento ferroviario veloce Pisa-Firenze, i treni ad alta velocità sulla linea tirrenica, il completamento dell’autostrada Tirrenica, un collegamento ferroviario metropolitano tra Livorno, Pisa e Lucca (nessun accenno, invece, alla superstrada Firenze-Pisa-Livorno, bisognosa di restyling e al centro di polemiche in questi giorni per la volontà della Regione di metterla a pagamento). “Sono passati decenni dalla realizzazione, a metà del 19esimo secolo su concessione del granduca Leopoldo, dell’omonima ferrovia Pisa-Livorno poi estesa a Firenze – ha sottolineato il presidente degli industriali – ma possiamo dire che l’adeguamento e la crescita delle nostre infrastrutture non sono stati così brillanti come l’andamento della nostra economia, che ha mostrato ultimamente un buon dinamismo”.

Arriva il progetto esecutivo dell’autostrada Tirrenica

In particolare sul dossier dell’autostrada Tirrenica, rimasto incagliato da mesi nel passaggio di competenze tra la “vecchia” concessionaria Sat e la nuova Anas, ha dato una speranza il ministro Salvini: “L’annoso contenzioso sulla Tirrenica è stato sbloccato – ha annunciato – perché oggi l’Anas presenterà il progetto esecutivo al Consiglio superiore dei lavori pubblici, e quindi cercheremo di sbloccare questa vicenda il prima possibile”. Dal 2017 è stato deciso di ridimensionare il progetto (storico) dell’autostrada Tirrenica Livorno-Civitavecchia: non più una nuova arteria sui 90 chilometri tra Grosseto sud e Ansedonia, ma adeguamento dell’Aurelia (costruendo due nuove corsie in questo tratto e ammodernando le quattro esistenti tra San Pietro in Palazzi e Grosseto nord). Ancora non si sa quanto costerà questo intervento.

Infine il governatore Giani si è soffermato sull’aeroporto di Pisa, che presto dovrebbe vedere la partenza dei lavori per ampliare l’aerostazione: “Per farlo continuare a crescere – ha detto – dobbiamo lavorare senza campanili: siamo una regione che attrae turismo e affari e abbiamo bisogno di infrastrutture”.

Marchesini: “Il diktat dell’auto elettrica è un errore”

Di Europa e transizione energetica ha parlato invece il vicepresidente di Confindustria, Maurizio Marchesini, che si è soffermato sull’automotive e sulla decisione (per ora rimandata) di vietare la vendita di auto nuove a benzina e diesel: “Non posso nascondere le perplessità rispetto alle scelte dalla Ue – ha detto – che sono basate sull’ideologia e non su studi scientifici. Sull’automotive è stato dato un diktat da eseguire in tempi irrealizzabili, persino indicando con quali tecnologie. Questo è l’errore più grave: indicare l’elettrico come unica tipologia non fa bene all’elettrico stesso”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

17 maggio 2024

Elba-Germania, nuovi voli con Rhein Neckar Air

Leggi tutto
Territorio

17 maggio 2024

Social housing a San Giovanni Valdarno promosso dal Fondo Housing Toscano

Leggi tutto
Territorio

17 maggio 2024

Legacoop Toscana compie i suoi primi cinquant’anni

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci