27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

23 aprile 2024

Il Cipess approva i 531 milioni del Fsc per la Toscana

L’accordo in materia era stato sottoscritto nel marzo scorso tra il premier Meloni e il presidente della Regione Giani.

Il Cipess, Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile, ha approvato 17 accordi di coesione, tra i quali quello già sottoscritto il 13 marzo scorso a Firenze tra il Governo e la Regione Toscana. Prevede interventi per 531 milioni di euro che derivano dal Fondo di sviluppo e coesione e che riguardano opere che interessano tutte le province della Toscana.

Secondo il presidente della Regione Giani, dall’approvazione definitiva dei progetti presentati esce riconfermata la visione di una Toscana diffusa, che punta ad assicurare uno sviluppo ed una infrastrutturazione adeguati anche ai centri minori e non soltanto ai capoluogo. Ha poi sottolineato come molte delle opere riguardino la difesa del suolo, con interventi sempre più indispensabili in presenza di un sempre maggior numero di fenomeni meteorologici estremi. I 531 milioni si aggiungono ai 151 già assegnati in anticipazione nel 2021 e nel 2023, per un totale di oltre 680.

Interventi per difesa del suolo, sanità, strade, cultura e sport

Oltre alla difesa del suolo gli interventi più rilevanti riguardano al sanità, le strade, la cultura e lo sport. Una parte dei fondi Fsc, per circa 102 milioni, sarà destinata a cofinanziare i programmi comunitari, in particolare il Fondo europeo di sviluppo regionale 21/27, liberando corrispondenti fondi di natura corrente che potranno essere dedicati alla sanità.

Per ciò che riguarda le infrastrutture oltre 100 milioni sono destinati al rifacimento delle strade e si completano i tre assi della tranvia nell’area metropolitana. La linea 2.2 tramvia lotto 1: tratta aeroporto – polo scientifico di Sesto Fiorentino sarà finanziata con 111,5 milioni Fesr 21/27, a cui adesso si vanno ad aggiungere 113 milioni di finanziamenti Fsc 21/27, che consentono di garantire il suo completo finanziamento. L’estensione della Linea 2.2 dall’Aeroporto Vespucci verso il Polo scientifico si inserisce nel più ampio progetto di realizzazione di una rete tramviaria a servizio dell’area metropolitana, sottraendo un’ulteriore quota di utenza dal trasporto privato e dal trasporto pubblico su gomma.

Per quanto riguarda la strada provinciale 64 Cipressino sono previsti interventi di adeguamento e messa in sicurezza finanziati con Fsc 21/27 per complessivi 65 milioni. La giunta regionale ha avviato l’acquisizione al demanio regionale della SP64 Cipressino nell’ambito di un più ampio programma di interventi rispondenti alle esigenze di collegamento diretto tra il bacino geotermico dell’area amiatina con la rete stradale statale, ovvero la s.s.2 Cassia in direzione est e la s.s.223 in direzione ovest, allo scopo di dare impulso allo sviluppo dell’area con riferimento allo sfruttamento del bacino geotermico amiatino.

Fondi anche per il Polo Ospedaliero Universitario Nuovo Santa Chiara in Cisanello-Pisa, finanziato con fondi Fsc 21/27 per 15 milioni e viabilità di raccordo nord-tratta Madonna dell’acqua-Cisanello finanziato con fondi Fsc per 5,9 milioni. Si tratta nel primo caso di un finanziamento complementare per i lavori del nuovo Ospedale e nel secondo caso di un intervento stradale sempre in funzione del nuovo ospedale di Cisanello. Previsti anche interventi sulle strade dell’area della Piana fiorentino-pratese, della Valdinievole e della Tangenziale di Cortona.

Nuovo complesso sportivo a Pistoia, recupero di S. Apollonia

Sarà costruito un nuovo complesso sportivo area Pallavicini, comune di Pistoia, con un finanziamento Fsc di 15 milioni; sarà riqualificato lo stadio comunale “Magona”, a Piombino, con un finanziamento Fsc di 4 milioni e sarà completato l’impianto di climatizzazione del palazzetto dello sport “Palacarrara” comune di Pistoia, con un finanziamento Fsc di 895 mila euro.

Sul fronte culturale, è prevista la rifunzionalizzazione del complesso di Santa Apollonia grazie ad un finanziamento Fsc di 5 milioni. Interventi di rifunzionalizzazione del sottoattraversamento del fiume Arno – Pescaia San Niccolò, con un finanziamento Fsc di 7,5 milioni. Contro il dissesto idrogeologico, sarà realizzato il terzo modulo della cassa di espansione di Pizziconi con un finanziamento Fsc di 3,2 milioni e sarà effettuato un intervento di consolidamento delle arginature esistenti del fiume Era-Pontedera; lotto 1, con un finanziamento Fsc 4,2 milioni, che vanno ad aggiungersi ai 47 già assegnati a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione del ciclo di programmazione 2014/2020. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

23 maggio 2024

Immobiliare: Engel&Völkers amplia sede a Firenze (ma il problema è trovare case da vendere)

Leggi tutto
Territorio

23 maggio 2024

Fabbrica Europa, Confindustria chiede ai candidati di sostenere l’industria

Leggi tutto
Territorio

22 maggio 2024

Alluvione 2023, la Regione riapre il bando in aiuto alle imprese colpite

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci