21 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

24 novembre 2023

Firenze: il Tar respinge il ricorso del Comune sullo stadio, la gara-bis da 90 milioni diventa un rebus

Confermato il de-finanziamento di 55 milioni di euro, che impedisce di completare il progetto. Il bando che scade l’11 dicembre è zoppo.

Silvia Pieraccini

Il progetto di restyling dello stadio di Firenze con la copertura in acciaio

Il restyling dello stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze torna nella bufera. ll Tar del Lazio ha respinto il ricorso del Comune contro il decreto di de-finanziamento di 55 milioni di euro (saliti a 70,3 con la revisione-prezzi per l’aumento delle materie prime) deciso dal Governo su indicazione della Commissione europea. Il Comune, nel rendere noto il provvedimento, ha manifestato “stupore” e annunciato ricorso al Consiglio di Stato. Quei soldi dovevano servire per completare i lavori previsti dal progetto messo a punto da Arup Italia e Mario Cucinella Architects, che è stato messo in gara – solo in parte – nei giorni scorsi.

La gara-bis (la precedente era andata deserta proprio per l’incertezza sul finanziamento dell’opera) è stata bandita non più sul progetto definitivo ma sul progetto esecutivo, con un importo praticamente dimezzato: da 170,5 milioni si è scesi a 90,7 milioni a base d’asta, anche perché oggetto della gara sono soltanto le demolizioni, il restauro delle parti vincolate (tra cui la torre Maratona e le scale elicoidali), le nuove gradinate e la riqualificazione delle sedute. Nel bando non c’è neppure la copertura in acciaio della Curva Fiesole (per la quale il Comune sembra avere i finanziamenti, essendo il quadro economico a disposizione pari a 151 milioni di euro), perché i tempi di aggiudicazione sono stati ridotti per non perdere gli altri finanziamenti del Pnrr: la commissione avrà solo 20 giorni (dall’11 dicembre, data di presentazione delle offerte, al 31 dicembre 2023) per esaminare le proposte ricevute e assegnare l’appalto secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, che prevede di valutare il prezzo (peserà 10 punti su 100) e, soprattutto, il progetto (80 punti).

Il Comune si riserva dunque di assegnare in un secondo momento (entro tre anni) le altre opere indicate nel bando con le opzioni 1, 2 e 3, ma tra queste solo la copertura della Curva Fiesole (opzione 1) appare finanziata. Il nodo da sciogliere, a questo punto, è come finanziare la copertura della Curva Ferrovia e il resto dei lavori. La copertura in acciaio, dotata di pannelli solari, è l’elemento architettonico più caratteristico del progetto di restyling.


   

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

20 giugno 2024

Pioggia di medaglie per il vino toscano

Leggi tutto
Territorio

19 giugno 2024

Alluvione in Toscana, dal 1 luglio i contributi per le imprese

Leggi tutto
Territorio

17 giugno 2024

Ballottaggio a Firenze, l’incognita del mare sul duello Funaro-Schmidt

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci