27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

19 ottobre 2023

Ex Gkn, al via il countdown per il licenziamento collettivo

Scadenza fissata per il 1 gennaio 2024. Il ministro Urso chiede “un piano sostenibile nel tempo” per la fabbrica.

Annunciata da giorni, ora è ufficiale la comunicazione con cui Qf Spa in liquidazione ha aperto la procedura prevista dalla norma per il licenziamento collettivo – dal 1 gennaio 2024 – dei 185 dipendenti ancora in carico all’azienda, eredità della ex Gkn di Campi Bisenzio. “Nessuna lettera di licenziamento è stata inviata ai lavoratori dipendenti”, precisa il liquidatore Gianluca Franchi. Tanto basta, tuttavia, perché la Regione Toscana, la Fiom e la Rsu tornino a chiedere al Governo l’apertura – o meglio, la riapertura – di un vero e proprio tavolo istituzionale di crisi nel quale prendere in esame il piano di reindustrializzazione della cooperativa Gff.

“E’ arrivato il momento di fare chiarezza su tutta questa operazione – accusano Fiom e Rsu ex Gkn, diffusa la comunicazione di licenziamento -, che si è sempre nascosta dietro l’inagibilità della fabbrica, quando in realtà sentenze di Tribunale e le stesse ore di sorveglianza richieste, e in parte pagate dall’azienda, dimostrano il contrario”. Chiede un’accelerazione anche Valerio Fabiani, consigliere del presidente della Regione per le crisi aziendali, che ha incontrato i lavoratori a Campi. “I licenziamenti sono figli della crisi del settore automotive – sostiene – innestata da decisioni nazionali e da speculazioni finanziarie: è impensabile che i tavoli nazionali non considerino le conseguenze dirette sui territori regionali, visto oltretutto l’impatto di questa vertenza”.

Urso chiede “un piano sostenibile nel tempo”

“Siamo favorevoli ad accogliere con la migliore disponibilità possibile il piano che dovrebbe esserci presentato attraverso la Regione”, ha affermato il ministro per le Imprese e il Made in Italy, Adolfo Urso, parlando all’evento Eli Lilly di Sesto Fiorentino – dunque a pochi km di distanza da Campi. Con una sottolineatura importante: “Quando ci sarà presentato un piano industriale lo esamineremo con la migliore disponibilità possibile – ha detto -, ma ci vuole un piano che sia sostenibile nel tempo, perché ovviamente nell’utilizzare le risorse pubbliche dobbiamo essere molto attenti”. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

24 maggio 2024

Baker Hughes, nuova commessa multimilionaria in Algeria con Maire Tecnimont

Leggi tutto
Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Industria

16 maggio 2024

El.En. rallenta ancora, obiettivi 2024 più difficili da raggiungere

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci