2 marzo 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

29 giugno 2023

Bonifiche e Fi-Pi-Li, ecco la variazione di bilancio della Regione Toscana

Manovra sul previsionale 2023-25 da oltre 50 milioni: ci sono anche le risorse (7 mln) per ripubblicizzare Sici.

Oltre 50 milioni di euro fra spesa corrente e investimenti: è la cifra impegnata dalla Regione Toscana con la seconda variazione al bilancio previsionale 2023-25, che si concentra soprattutto sull’aspetto degli investimenti nelle bonifiche (27 milioni) e nella spesa corrente a sostegno della cultura (10 milioni). Ma fra gli oltre 15 milioni di altri investimenti ci sono anche i quasi 7 milioni per l’acquisizione dell’intero capitale di Sici, al fine di trasformarla “in società in house di Sviluppo Toscana Spa”; e 2 milioni per la costituzione di Toscana Strade, società in house destinata a occuparsi della gestione della Sgc Firenze-Pisa-Livorno.

“Nel giro di un anno Toscana Strade operativa”

Secondo il governatore Eugenio Giani “noi abbiamo bisogno di questa società che in modo specifico si occupi della Fi-Pi-Li, ancor prima di quelle che saranno le azioni di potenziamento con la corsia di emergenza e in alcuni casi la terza corsia: noi dobbiamo avere anche un’altra cultura della manutenzione”. Lo stesso Giani ha precisato che “aspettiamo in questi giorni che arrivi il parere degli enti nazionali”, spiegando che nel giro di un anno la società dovrebbe essere operativa.

Il presidente della Regione ha tuonato contro i nuovi cantieri che stanno creando disagi alla viabilità, criticando la gestione della Città metropolitana di Firenze. “Quest’anno avevo voluto dal 1 di giugno al 30 settembre che la Fi-Pi-Li non avesse cantieri – ha spiegato -, perché sappiamo che sono i mesi di più grande trasferimento non solo del traffico merci ma anche del traffico passeggeri, delle auto, del pendolarismo fra Firenze e il mare”. Dunque, ha aggiunto Giani, “non è che la Città metropolitana ci può avvertire che sotto la Fi-Pi-Li un camion ha urtato un pilone, e di conseguenza devono essere fatti questi lavori, viene data l’autorizzazione di un mese per questi lavori, e alla fine del mese li proroga di un altro mese”.

Sin di Massa Carrara e Sr 429 (Keu), anticipo per le bonifiche

Gli investimenti sulle bonifiche riguardano l’area Sin di Massa Carrara (12 milioni) e la strada regionale 429 (15 milioni) dove è stato rilevato l’utilizzo improprio di materiale aggregato riciclato, contenente Keu e altri rifiuti inidonei. “Si tratta di interventi – ha osservato Giani – che noi faremo in sostituzione di chi li deve fare, ma almeno li facciamo, e poi le risorse ci saranno restituite. Quello che per noi è urgente è sistemare queste aree per la salute del territorio. Anticipiamo questi soldi perché questi luoghi non possono aspettare più. Avvertiamo la responsabilità e, per quanto riguarda nello specifico il Keu, agiamo prima, aspettando l’individuazione dei responsabili che poi pagheranno. Ma bisogna farlo subito”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

01 marzo 2024

Tar Toscana, il 9 maggio si decide sugli affitti brevi a Firenze

Leggi tutto
Territorio

01 marzo 2024

Oltre 4 milioni e mezzo per le imprese della Toscana Sud

Leggi tutto
Territorio

01 marzo 2024

Ex Farmoplant di Massa, avvio al progetto pilota per l’attività di “Bio-remediation”

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci