27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

10 aprile 2024

Verinlegno passa a una multinazionale col cuore fra Israele e Singapore

Accordo con la veneta Zetagi del gruppo Tambour (a sua volta parte di Kusto Group) per cedere l’80% del capitale.

Leonardo Testai

Svolta multinazionale per Verinlegno: l’80% del capitale dell’azienda di Massa e Cozzile (Pistoia), attiva dal 1975 nel campo delle vernici per legno, entro il 9 maggio 2024 passerà a Zetagi Srl, società del gruppo israeliano Tambour, in base a un accordo preliminare firmato tra le parti. Le famiglie Marchetti e Zandò resteranno nel Consiglio d’amministrazione. “Il nuovo assetto – afferma il presidente Sante Zandò, annunciando l’affare – rappresenta un passaggio cruciale verso obiettivi di espansione e opportunità di sviluppo. Si apre un nuovo capitolo da scrivere con entusiasmo nella storia di Verinlegno”.

L’azienda pistoiese nel 2023 ha registrato un fatturato di 33 milioni di euro, di poco inferiore al dato 2022 (33,6 milioni) dopo il balzo in avanti del 2021: la flessione è dovuta interamente al mercato italiano, che è passato da 15,5 milioni di ricavi a 14,8 milioni nel giro di un anno. Tambour opera nel settore delle vernici, rivestimenti e materiali da costruzione: ha sede in Israele, impiega oltre 900 dipendenti, ha un fatturato intorno ai 360 milioni di dollari ed è classificata al 60/o posto tra le aziende produttrici di vernici a livello mondiale.

Zetagi, l’azienda che materialmente rileva il controllo di Verinlegno, opera nel settore delle vernici speciali, ha sede a Vicenza, ed è passata nel 2018 a Tambour, che a sua volta fa parte (dal 2014) di Kusto Group, grande conglomerata multinazionale di origine kazaka e quartier generale a Singapore, che opera come holding industriale, nella produzione di materiali da costruzione, nella produzione di petrolio e gas, nell’energia, nello sviluppo, nell’edilizia civile e nell’agricoltura a livello globale.

“Verinlegno e Zetagi eccellenze del made in Italy”

“Ci auguriamo di poter avviare una partnership di successo e una crescita continua in nuovi mercati”, afferma Max Sariyev, presidente del gruppo Tambour, secondo cui l’operazione Verinlegno “rappresenta una pietra miliare per il gruppo Tambour mentre espandiamo la nostra presenza globale e rafforziamo la nostra posizione nel settore delle vernici per legno. L’eredità di Verinlegno, l’impegno per la qualità e l’ampio portafoglio di prodotti si allineano perfettamente con la nostra visione. Insieme miriamo a promuovere l’innovazione, a migliorare l’esperienza di chi ci sceglie e a creare valore duraturo nei prodotti e servizi che forniamo”.

“Zetagi compete prevalentemente nel mercato nazionale con concorrenti internazionali – sottolinea Lorenzo Bertazzo, amministratore delegato dell’azienda veneta -, mentre Verinlegno si misura soprattutto in mercati internazionali con concorrenti italiani. Verinlegno è prima di tutto vernici per il legno; Zetagi è anticorrosione, quindi protezione infrastrutture, alta velocità, edifici e quanto altro. Tambour e Kusto Group ci offrono l’opportunità di crescere, di curare ancora meglio i nostri attuali siti produttivi. Il nostro intento è di contribuire ad arricchire il loro prestigio internazionale essendo e rimanendo due eccellenze del made in Italy”.

Autore:

Leonardo Testai

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

24 maggio 2024

Baker Hughes, nuova commessa multimilionaria in Algeria con Maire Tecnimont

Leggi tutto
Industria

17 maggio 2024

La Regione apre il Tavolo moda e scrive a Urso, le imprese aspettano misure

Leggi tutto
Industria

16 maggio 2024

El.En. rallenta ancora, obiettivi 2024 più difficili da raggiungere

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci