26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

06 giugno 2022

Qualità della vita: Toscana promossa per i bambini e bocciata per gli anziani

Arezzo, Siena e Firenze accoglienti per i piccoli, ma la Toscana soffre sui giovani e, soprattutto, sulle risposte date agli over65.

La Toscana arranca nella classifica della Qualità della vita – l’indagine del Sole 24 Ore che prende in considerazione parametri statistici forniti da fonti certificate – declinata per fasce d’età (bambini, giovani e anziani). Il piazzamento migliore della regione è quello nella categoria Bambini con Arezzo al secondo posto (dietro Aosta), Siena al terzo e Firenze al quarto. Pisa è all’11esimo, Prato al 19esimo, Massa Carrara al 37esimo e Grosseto al 43esimo. Chiudono Lucca (45esimo), Livorno (49esimo) e Pistoia (65esimo posto su 107 province). Tutti gli indicatori sono pubblicati sul Sole 24 Ore di oggi, 6 giugno.

Il tallone d’Achille è rappresentato dagli anziani

Se la Toscana esce promossa sulla qualità della vita dei bambini, non altrettanto può dirsi guardando alle alle esigenze degli anziani: il piazzamento migliore è quello di Pisa, che si posiziona (solo) al 30esimo posto, seguita da Firenze al 47esimo e da Siena al 61esimo. Tutte le altre province si trovano nella seconda parte della classifica guidata da Cagliari. A pesare sul risultato toscano è certamente la forte presenza di anziani over65. Caratteristica della regione è il forte uso di farmaci antidepressivi, con tre province (Massa Carrara, Pistoia e Lucca) che battono tutti per utilizzo.

La Toscana non è una terra per giovani

Il terzo tassello dell’indagine è lo standard di vita dei giovani, e qui tornano i dolori: la prima provincia toscana è Prato al 13esimo posto, seguita da Grosseto al 16esimo, Pistoia al 23esimo e Arezzo al 33esimo. Nella seconda parte della classifica ci sono Livorno (66esima), Firenze (67esima), Pisa (86) e Lucca (92), Siena (99) e Massa Carrara (101). La vetta è di Piacenza. Tra gli indicatori considerati ci sono la percentuale di laureati, i matrimoni, l’età media al parto, il tasso di disoccupazione giovanile, il saldo migratorio e l’imprenditorialità giovanile.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

24 giugno 2022

Case, in Toscana le compravendite crescono anche nel primo trimestre 2022 (+17%)

Leggi tutto
Territorio

23 giugno 2022

Querci confermato presidente dell’Interporto di Prato

Leggi tutto
Territorio

22 giugno 2022

La Regione salva in extremis la norma sulle semplificazioni Pnrr

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci