27 febbraio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

30 novembre 2023

Pqe sbarca in Arabia Saudita e punta all’area del Golfo

La società di consulenza per il settore life sciences punta a una crescita di fatturato del 12% nell’anno in corso.

Leonardo Testai

Nuova apertura in Arabia Saudita per Pqe Group, la società di Reggello attiva nel campo della consulenza in ambito qualità per le aziende del settore life sciences. La sede di Riyad, inaugurata nel mese di novembre, nelle intenzioni di Pqe sarà il punto di riferimento per tutti i paesi dell’area del Golfo, ed è l’ultimo tassello di una strategia di espansione all’estero che ha portato a una presenza stabile su 25 mercati, attraverso oltre 40 sedi in terra straniera.

L’apertura in Arabia Saudita, in ordine temporale, viene immediatamente dopo l’inaugurazione della nuova sede Pqe di Montreal, in Canada, che servirà l’importante cluster farmaceutico del Quebec. Ma già si preparano le aperture dei prossimi mesi: in agenda entro il primo trimestre del 2024 ci sono Irlanda, Tunisia, e Singapore che potrebbe essere inaugurata addirittura per fine 2023. Seguirà un rafforzamento nella Dach area con una nuova apertura in Austria entro la metà del 2024, e nell’arco dell’anno l’apertura del sesto ufficio negli Usa, che rappresentano il secondo mercato per i servizi di Pqe.

“Siamo una società che ha fatto dell’internazionalizzazione la sua forza”, afferma Riccardo Salvagnini, Chief strategy officer e membro del Cda dell’azienda, spiegando che “il nostro mestiere ci richiede la prossimità ai clienti, e ci chiede di avere una cultura internazionale ma anche locale, dunque in una logica ‘glocal'”.

“L’internazionalizzazione è la nostra forza”

“Siamo una società che ha fatto dell’internazionalizzazione la sua forza”, afferma Riccardo Salvagnini, Chief strategy officer e membro del Cda dell’azienda, spiegando che “le nuove filiali rientrano in un lungo percorso che ha visto quasi ogni anno lo sbarco in un nuovo mercato: oggi operiamo in 25 mercati diversi, e non ci fermiamo qui. Il nostro mestiere ci richiede la prossimità ai clienti, e ci chiede di avere una cultura internazionale ma anche locale, dunque in una logica ‘glocal'”.

Un approccio che, sostiene Salvagnini, “ci permette di lavorare con le multinazionali delle life sciences che hanno la stessa impostazione, ma poi nelle nostre sedi all’estero lavorano team locali di francesi, svizzeri, tedeschi, giapponesi, ognuno con la propria cultura. Nella nostra azienda contiamo quasi cinquanta nazionalità diverse, con un’inclusività di genere totale”.

Previsioni di crescita per il 2023

Pqe si aspetta di chiudere il 2023 con una crescita rispetto al 2022, chiuso a circa 95 milioni di fatturato (68% in più rispetto al 2021) e a quota 125 milioni di vendite (+52% sul 2021). L’azienda conta oltre duemila dipendenti in tutto il mondo, di cui 950 nati dopo il 1988: i giovani rappresentano inoltre la maggioranza delle nuove assunzioni del 2023, 351 su 543 complessive.

Autore:

Leonardo Testai

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

27 febbraio 2024

Enrico Coveri entra nelle scuole di moda (attraverso un libro)

Leggi tutto
Impresa

26 febbraio 2024

Altair Chemical, pannelli solari a Volterra al posto dell’amianto

Leggi tutto
Impresa

26 febbraio 2024

Pelletteria, patto a Firenze fra imprese e sindacati per salvaguardare l’eccellenza

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci