19 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Sviluppo

19 gennaio 2024

Oltre 91mila assunzioni nel 2023 a Lucca, Pisa, Massa-Carrara

Le imprese lucchesi hanno assunto quasi 40 mila lavoratori, un valore in sensibile incremento sul 2022 (+5.440 unità; +16%).

Un operaio a lavoro

La domanda di lavoro nel 2023 è risultata in forte crescita rispetto al 2022 nei territori della Toscana Nord-Ovest (Lucca, Massa-Carrara e Pisa), registrando oltre 91 mila assunzioni, pari ad un incremento di oltre 10mila unità rispetto al 2022.

E’ quanto emerge dai dati del Sistema informativo Excelsior, indagine nazionale che fornisce dati su base provinciale realizzata da Unioncamere in collaborazione con Anpal in collaborazione con la Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e l’Istituto Studi e Ricerche – ISR su di un campione di quasi 7.500 imprese con dipendenti delle tre province.

Le imprese pisane hanno occupato oltre 36mila lavoratori

Nel 2023 le imprese lucchesi hanno programmato l’ingresso di quasi 40 mila lavoratori, un valore in sensibile incremento (+5.440 unità; +16%), quelle di Massa-Carrara oltre 15 mila ingressi programmati (dato in aumento del +11%, +1.490 unità), e quelle di Pisa oltre 36 mila assunzioni nell’anno mettendo a segno un +11% (+3.660 unità) rispetto al 2022. Resta la difficoltà delle aziende nel reperire i profili desiderati a causa soprattutto della mancanza di candidati disponibili.  

Si cerca personale con competenze “trasversali”

Dall’indagine condotta si segnala la tendenza ad assumere personale dotato di sempre maggiori competenze “trasversali”, ovvero quelle che riguardano le capacità comportamentali e relazionali legate alla personalità dei candidati. Altre competenze che si confermano particolarmente richieste sono quelle legate alla tecnologia, alla sostenibilità ambientale e comunicative.

Una tendenza che affianca anche la crescita degli investimenti per l’adozione di nuove tecnologie registrata da parte delle imprese. In particolare gli investimenti sono indirizzati a migliorare i propri modelli di business, ma anche l’aspetto tecnologico e l’organizzazione.

Camera di Commercio: “Difficile reperire i profili desiderati”

“I dati del 2023 – afferma il Presidente della Camera di Commercio Toscana Nord-Ovest, Valter Tamburini – mostrano un deciso incremento della domanda di lavoro al quale però si affianca un forte aumento delle difficoltà nel reperire i profili desiderati. Inoltre le imprese stanno sempre più orientando la ricerca di competenze trasversali, tecnologiche e green per i nuovi assunti, rispecchiando l’urgente necessità di adattarsi alle trasformazioni in atto. Per ridurre il gap domanda-offerta di lavoro – prosegue Tamburini – la Camera di commercio offre alle scuole delle tre province una serie di percorsi gratuiti per sviluppare le competenze trasversali attraverso strumenti pratici pensati per far comprendere ai ragazzi le proprie attitudini con l’obiettivo di diffondere la cultura d’impresa e rompere il muro di diffidenza tra scuola e lavoro. Sul sito internet della Camera è disponibile il catalogo delle attività in programma per l’anno scolastico 2023/2024”. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Sviluppo

19 giugno 2024

Il fondo immobiliare inglese Setha pronto ad acquistare il Porto di Cecina

Leggi tutto
Sviluppo

18 giugno 2024

Bankitalia: “Per crescere servono imprese più grandi e più digital”

Leggi tutto
Sviluppo

10 giugno 2024

Ricercatori e imprese: prorogato il bando Faber

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci