14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

26 marzo 2024

Aeroporto dell’Elba, accordo per governance e gestione

Toscana Aeroporti, come socio industriale di Alatoscana, con una quota del 13,2%, gli consentirà di beneficiare del suo know how.

I soci di Alatoscana S.p.A., società di gestione dell’aeroporto dell’Isola d’Elba, hanno definito la governance che guiderà la società per il prossimo triennio e individuato le linee guida di sviluppo dello scalo. L’Assemblea dei soci, in programma il prossimo 2 aprile 2024, nominerà infatti il nuovo Consiglio di amministrazione che sarà composto da Maurizio Serini, che assumerà la carica di presidente, Massimiliano Dosi in qualità di amministratore delegato e Francesca Marcucci come consigliere di amministrazione.

Le linee guida individuate dai soci per lo sviluppo dello scalo seguono tre direttrici principali: la gestione della continuità territoriale e il potenziamento della connettività, l’attuazione di un piano di investimenti e l’impegno alla realizzazione di un aeroporto a impatto zero.

Toscana Aeroporti sarà socio industriale con il 13,2%

La presenza di Toscana Aeroporti in qualità di socio industriale di Alatoscana, con una quota pari al 13,2%, consentirà allo scalo isolano di beneficiare del know how, della capacità commerciale e della rete di collegamenti degli aeroporti toscani di Pisa e Firenze garantendo pertanto un potenziamento della connettività sia con la Regione Toscana sia con il resto d’Europa.

L’aeroporto dell’Elba ha l’ambizione di diventare uno scalo sostenibile a impatto zero attraverso un importante piano di investimenti che prevede, tra le diverse iniziative, l’adeguamento degli impianti elettrici conseguenti all’elettrificazione dei mezzi e delle attrezzature di rampa e l’installazione di un impianto fotovoltaico.

Si valuta la costruzione di un vertiporto

È in fase di valutazione il progetto per la realizzazione di un vertiporto che consenta il decollo e l’atterraggio verticale di aerei elettrici che possono quindi operare sulle brevi distanze in ambienti urbani e regionali. Oltre a rappresentare una soluzione di mobilità alternativa veloce e flessibile, questi aeromobili sono più efficienti in termini energetici, silenziosi e favoriscono lo sviluppo di infrastrutture ecologiche.

Sono inoltre allo studio la redazione del nuovo Masterplan aeroportuale oltre a progetti per la realizzazione di piazzole elicotteri, di nuove procedure strumentali di volo e investimenti minori di manutenzione straordinaria. È inoltre prossima la pubblicazione di una manifestazione d’interesse per la gestione del punto ristoro per di ricercare un operatore nel Food & Beverage con un’offerta studiata per l’utenza aeroportuale e per quella esterna.

“Si tratta di un’infrastruttura strategica”

“La Camera di commercio della Maremma e del Tirreno ha da sempre sostenuto la crescita dell’aeroporto elbano ritenendolo un’infrastruttura strategica per lo sviluppo dell’economia dell’Isola, fondamentale per il tessuto imprenditoriale locale. Nell’ottica di un suo ulteriore consolidamento, dotare Alatoscana di un organo gestionale collegiale, di stampo manageriale è indispensabile, vista anche l’importanza e la specificità degli obiettivi che la società si propone di realizzare” dichiara il Presidente della Camera di Commercio Riccardo Breda.

“In qualità di socio industriale, – dice l’ad di Toscana Aeroporti Roberto Naldi – vogliamo contribuire allo sviluppo dell’aeroporto dell’Isola d’Elba grazie alle proprie competenze in termini di conoscenza del settore, capacità commerciale e di gestione favorendo così un miglior servizio per la comunità e i passeggeri. Inoltre, l’esperienza di Corporacion America, che ha realizzato alle Galapagos un aeroporto interamente sostenibile con l’utilizzo di materiali di recupero, sarà preziosa per l’ambiziosa sfida che si è posto lo scalo isolano”. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

14 marzo 2024

Metro Italia investe sulla Toscana

Leggi tutto
Sviluppo

07 marzo 2024

Marmo, le aziende della Versilia: “Il Piano integrato del Parco Apuane va rifatto”

Leggi tutto
Sviluppo

05 marzo 2024

Fondazione Cr Firenze finanzia con 585mila euro sei progetti per scuole e impianti sportivi

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci