28 novembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

26 luglio 2022

Marmo, Bnl finanzia le aziende della filiera Franchi Umberto

Accordo tra la banca e l’azienda quotata del distretto di Carrara per supportare le Pmi che hanno competenze e potenzialità.

Silvia Pieraccini

Tags

Anche l’industria del marmo arriva alla conclusione che, ormai da molti anni, altri settori (a partire dalla moda) hanno fatto propria: una filiera produttiva sana, efficiente, competitiva serve a far crescere il territorio e serve ai grandi operatori che stanno sul mercato, e che a quella filiera fatta di piccole e medie aziende, spesso iper-specializzate, attingono per crescere.

Nasce da qui l’accordo stretto tra Franchi Umberto Marmi (Fum), unica azienda quotata del distretto lapideo di Carrara e una delle più prestigiose, e Bnl-Bnp Paribas: insieme individueranno le imprese della filiera che hanno competenze produttive e manageriali e potenzialità, e la banca le supporterà con finanziamenti a condizioni agevolate. Il supporto della banca non si limiterà a fornire servizi finanziari ma prevede specifici prodotti per accompagnare le imprese nei processi di efficientamento energetico.

Le banche fanno a gara per sostenere i terzisti eccellenti

L’iniziativa rientra nel “Programma sviluppo eccellenze del made in Italy” di Bnl-Bnp Paribas che, in linea con quanto avviato da altre banche (in particolare Intesa Sanpaolo, che per prima ha finanziato le filiere, e poi Unicredit), sta guardando ai produttori che assicurano ai “capofiliera” creatività e saper fare unici.

“Da sempre siamo al fianco della filiera del marmo di cui siamo parte integrante – afferma Alberto Franchi, amministratore delegato di Franchi Umberto Marmi – e con cui siamo cresciuti e quotidianamente affrontiamo le sfide locali e globali. L’accordo con Bnl Bnp Paribas ci permette di dotare le imprese del territorio di strumenti finanziari che renderanno l’intero comparto più competitivo e flessibile”.

“Con questo esempio – aggiunge Chiara de Gasperi, direttore CentroNord di Bnl Bnp Paribas – siamo convinti di valorizzare ancor di più un distretto con una notorietà mondiale per l’esclusività e l’unicità delle sue produzioni”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Articoli Correlati


Banche

11 novembre 2022

Banca Mps, ok allo “scivolo” per oltre 4.000 dipendenti

Leggi tutto
Banche

04 novembre 2022

Banca Mps, concluso l’aumento di capitale

Leggi tutto
Banche

24 ottobre 2022

Banca Mps, si va verso lo scivolo per tutti gli “aspiranti” esuberi

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci