14 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

29 marzo 2024

Maremma e Tirreno, 4 bandi della Camera di Commercio

Agricoltura green, turismo sostenibile, creazione di impresa e passaggio generazionale aziendale sono i temi scelti. Stanziati 260mila euro.

Aiuti per l'agricoltura

Sviluppo delle imprese, la Camera di commercio della Maremma e del Tirreno ha approvato una seconda tranche di bandi. Lo stanziamento complessivo è di 260.000 euro, per una serie di misure che vanno a sostenere la creazione di impresa, il passaggio generazionale aziendale, la transizione sostenibile delle imprese turistiche e l’agricoltura green.

Il bando a sostegno della creazione di impresa si rivolge a tutti gli aspiranti imprenditori di qualsiasi settore economico e prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per la parziale copertura delle spese di avvio di impresa. Il contributo è pari al 60% delle spese sostenute fino ad un massimo di 5.000 euro. E’ prevista una maggiorazione del contributo pari a 500 euro per le imprese femminili, giovanili o start up innovative.

Previsto un sostegno al passaggio generazionale aziendale

Il bando per il sostegno al passaggio generazionale aziendale prevede l’erogazione di un voucher a fondo perduto pari al 70% delle spese sostenute per l’attuazione di progetti per il ricambio generazionale aziendale e per la fase di start up iniziale, fino ad un massimo di € 5.000 euro. Lo scopo è favorire la continuità aziendale e creare opportunità occupazionali per le nuove generazioni.

Per passaggio generazionale si intende la prosecuzione dell’attività svolta da imprese “originarie” iscritte al Registro delle Imprese ed attive da almeno 10 anni. Le imprese beneficiarie possono essere sia una nuova impresa iscritta al R.I. a seguito di cessazione di attività da parte dell’impresa “originaria”, sia l’impresa “originaria” stessa purché sia stata oggetto di una modifica della compagine sociale o amministrativa.

Il bando per la transizione sostenibile delle imprese turistiche, dal canto suo, prevede contributi fino ad un massimo di 2.500 euro per le imprese turistiche che adottano soluzioni per aumentare la sostenibilità ambientale delle proprie strutture e dei servizi offerti. Dal lato offerta, infatti, sempre più imprese turistiche sono inclini all’adozione di misure finalizzate alla circolarità, al risparmio energetico ed alla diminuzione dei rifiuti. D’altro canto, sempre più visitatori e viaggiatori sono sensibili a questi temi e tendono a privilegiare destinazioni, imprese e operatori turistici impegnati nella riduzione dell’impatto ambientale del servizio ed alla tutela del territorio.

Nuove attrezzature per l’agricoltura green

Il bando per l’agricoltura green sostiene l’implementazione di nuove attrezzature e soluzioni green e digitali, all’interno delle attività agricole e delle filiere agroalimentari tradizionali, contribuendo alla realizzazione della transizione ecologica. E’ prevista l’erogazione di un voucher a fondo perduto a copertura del 50% e fino ad un massimo di € 3.000 per spese sostenute per investimenti in attrezzature per coltivazioni, allevamenti o per la conservazione, trasformazione, valorizzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari. Nel caso di investimenti effettuati da imprese agricole con produzione certificata DOP/IGP oppure che producono con il metodo biologico, il voucher sarà a copertura del 70% di tali spese, fino ad un massimo di € 4.000.

Il termine per la presentazione delle domande è il 29 novembre 2024, salvo chiusura anticipata dei bandi per esaurimento risorse. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

12 aprile 2024

Iren investe 150 milioni a Scarlino per creare un polo dell’economia circolare (al posto dell’inceneritore)

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Intesa Sanpaolo-Sace, 3 milioni per Yachtline Arredomare 1618

Leggi tutto
Impresa

12 aprile 2024

Col mondo in guerra l’impresa cerca forniture più vicine

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci