20 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

28 marzo 2024

Livorno: al via i lavori per il porto turistico da 15 milioni di euro, atteso da 20 anni

La società di trasformazione urbana (Stu) Porta a Mare, formata da Azimut Benetti e D-Marin, ha ottenuto la concessione per 40 anni.

Silvia Pieraccini

Il rendering del nuovo porto turistico di Livorno

Questa volta ci siamo davvero. Livorno avrà un nuovo porto turistico con 815 posti barca, realizzato dalla joint venture al 50% tra Azimut Benetti, cantiere nautico leader nei maxiyacht, e il gruppo greco D-Marin, che fa capo al fondo di private equity Cvc e gestisce 26 marine nel Mediterraneo. I lavori sono stati annunciati oggi, 28 gennaio, a Livorno, e partiranno a metà 2024. L’investimento si avvicina a 15 milioni di euro.

La joint Azimut-D-Marin vede grandi potenzialità

Il progetto è dello studio fiorentino Archea e comprende il rinnovamento delle banchine, la costruzione di spazi di incontro e svago, ristoranti, bar e uffici; la sostenibilità sarà assicurata da alberi e siepi al posto delle recinzioni, pannelli solari, recupero dell’acqua piovana per irrigare le aree verdi. Secondo i promotori si tratterà di una delle marine più importanti del Mediterraneo. Perché? “Il porto accoglierà barche fino a 80 metri – spiega Nicolò Caffo, alla guida di D-Marin Italia – e sarà uno dei pochi sul mar Tirreno in grado di farlo. Inoltre va considerato che Livorno è in una posizione strategica, al centro del Mediterraneo, all’interno del triangolo d’oro della nautica mondiale, per questo noi vediamo grandi potenzialità”.

Lavori finiti entro il 2026

I lavori si concluderanno entro giugno 2026 ma una parte della marina (che avrà 438 posti barca riservati ai circoli nautici livornesi) sarà aperta già all’inizio del 2025. Il porto è atteso da 20 anni, da quando fu lanciato il progetto Porta a Mare all’epoca promosso dal Comune (che poi è uscito) con Azimut Benetti, riuniti nella società di trasformazione urbana (Stu). Ci sono voluti anni e anni per accordare i suoni tra Autorità portuale, Stu, Marina Militare, Polmare, circoli nautici, Comune. Ora – dopo il rilascio della concessione per 40 anni alla Stu Porta a Mare, avvenuto nel gennaio scorso – è in corso la conferenza dei servizi che dovrebbe concludersi entro giugno, aprendo la porta ai lavori. “La marina di Livorno sarà un’opera all’avanguardia – promette Paolo Vitelli, fondatore di Azimut Benetti – lo storico porto mediceo verrà incorporato in una marina moderna, bella e ecologica, aperta alla città e ai diportisti di tutto il mondo”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

19 aprile 2024

Maniva investe nell’acqua Verna e aumenta la capacità produttiva del 30%

Leggi tutto
Impresa

19 aprile 2024

Pure Stagioni affitta ramo d’azienda di Ghiott Dolciaria e punta al rilancio del marchio

Leggi tutto
Industria

18 aprile 2024

Baker Hughes apre a Massa il nuovo Apuane Learning Center

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci