26 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

06 ottobre 2023

Fondazione Cr Firenze fa un passo verso il nuovo presidente

Luigi Salvadori finisce il mandato e lascia il posto in cda. Nominati cinque nuovi consiglieri. Entro fine mese arrivano i nuovi vertici.

Silvia Pieraccini

La sede della Fondazione Cr Firenze in via Bufalini a Firenze

Con la scadenza del mandato e la sostituzione nel consiglio di amministrazione, Luigi Salvadori conclude la guida della Fondazione Cassa di risparmio di Firenze, la più importante istituzione filantropica della città (ma opera anche nelle province di Grosseto e di Arezzo), in grado di investire ogni anno circa 38 milioni di euro in progetti propri e di terzi, a favore delle persone bisognose, della cultura, della ricerca e innovazione, del patrimonio artistico e ambientale.

I cinque nuovi consiglieri di amministrazione

Oggi, 6 ottobre, il comitato di indirizzo della Fondazione ha nominato – alla prima votazione – cinque nuovi consiglieri di amministrazione, che prendono il posto di altrettanti membri in scadenza. I nuovi nomi sono la docente universitaria Vittoria Barsotti, l’imprenditore vinicolo Giovanni Busi, il medico Marco Carini, la manager-consulente Micaela Le Divelec Lemmi e lo scrittore Carlo Vellutini. I cinque nuovi consiglieri si affiancano a quelli appena confermati per altri quattro anni, Bernabò Bocca, Gianpaolo Donzelli, Francesco Rossi Ferrini e Maria Oliva Scaramuzzi, e a quelli ancora in corso Albiera Antinori, Zaira Conti e Sandro Rogari. Lasciano la carica in scadenza, oltre a Luigi Salvadori, Jacopo Speranza, Alfonso de Pietro, Giovanni Fossi e Andrea Simoncini.

Entro fine mese sarà nominato il presidente

Entro fine mese il presidente uscente, sentiti i consiglieri, convocherà la prima riunione del consiglio di amministrazione a 12 membri che procederà alla nomina del presidente e vice presidente dell’ente. Per la guida della Fondazione i nomi più gettonati sono Francesco Rossi Ferrini, Bernabò Bocca e Sandro Rogari, quest’ultimo però con un eventuale mandato a termine visto che scadrà nel gennaio 2025 (si può rimanere in carica dieci anni tra comitato di indirizzo e consiglio di amministrazione, dopodiché è obbligatoria una pausa di quattro anni che rimette in gioco).  

I saluti di Salvadori

Luigi Salvadori ha salutato i consiglieri uscenti con i quali ha condiviso “questa bellissima esperienza”, afferma un comunicato, e ha rivolto i migliori auguri di buon lavoro ai nuovi eletti. “Sono stati quattro anni intensi e bellissimi – ha sottolineato Salvadori – che hanno visto la nostra istituzione affrontare un momento particolarmente difficile della storia cittadina, a cominciare dall’esplosione della pandemia. Abbiamo dimostrato di essere ancor più al servizio del territorio e confermato di essere capaci di rispondere con assoluta rapidità e concretezza alle pressanti e variegate urgenze che ci sono giunte dalle tante espressioni della società civile”. Per il futuro Salvadori si augura continuità: “Solo il lavoro di squadra è la modalità più giusta per affrontare adeguatamente le crescenti e complesse problematiche che anche la nostra città si troverà ad affrontare nell’immediato futuro’’. 

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

23 maggio 2024

Immobiliare: Engel&Völkers amplia sede a Firenze (ma il problema è trovare case da vendere)

Leggi tutto
Territorio

23 maggio 2024

Fabbrica Europa, Confindustria chiede ai candidati di sostenere l’industria

Leggi tutto
Territorio

22 maggio 2024

Alluvione 2023, la Regione riapre il bando in aiuto alle imprese colpite

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci