26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

08 giugno 2022

Il Prosciutto Toscano Dop riparte (in vaschetta)

Crescono le vendite del pre-affettato nella grande distribuzione, mentre la produzione 2021 diminuisce (-9%).

Il Covid spinge le vendite di Prosciutto Toscano Dop in vaschetta (quello pre-affettato), che non richiede file al banco-gastronomia e dà garanzia di sicurezza alimentare, e consolida questa tendenza, in parte già avviata prima della pandemia: nel 2021 le vaschette vendute sono salite da 3,1 a 3,5 milioni di euro, con un +11,7% rispetto al 2020. Anche l’export nell’ultimo anno ha ripreso a marciare (+30% i volumi) e rappresenta oggi il 15% del fatturato al consumo, realizzato soprattutto in Europa e in Nord America, dove adesso il consorzio del Prosciutto Toscano Dop intende accelerare la promozione.

Sul fronte produttivo, invece, i prosciutti certificati nel 2021 si sono ridotti (da poco più di 342mila a 307mila), così come il valore alla vendita (da 89,5 milioni a 81,7 milioni di euro). Le aziende produttrici sono venti e impiegano circa quattromila addetti tra diretti e indiretti. I principali canali di distribuzione sono grande distribuzione e cash&carry.

“Dopo due anni particolarmente complessi – afferma il presidente del consorzio del Prosciutto Toscano Dop, Fabio Viani – si respira un certo dinamismo sui mercati: cresce la domanda. In Italia è forte l’interesse della grande distribuzione e sono arrivati segnali di ripresa anche dall’export, in particolare dal mercato nordamericano”. Per questo motivo il consorzio parteciperà, tra pochi giorni, al Summer Fancy Food show di New York.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

24 giugno 2022

Case, in Toscana le compravendite crescono anche nel primo trimestre 2022 (+17%)

Leggi tutto
Territorio

23 giugno 2022

Querci confermato presidente dell’Interporto di Prato

Leggi tutto
Territorio

22 giugno 2022

La Regione salva in extremis la norma sulle semplificazioni Pnrr

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci