27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

31 ottobre 2023

Marchesi Gondi allarga l’hospitality con Fattoria di Volmiano

Accanto a Palazzo Gondi e Tenuta Bossi, sbarca sul mercato turistico la proprietà di Calenzano, 540 ettari con 23mila piante di olivo.

Silvia Pieraccini

La Fattoria di Volmiano nel comune di Calenzano (Firenze)

Possiedono una delle più belle dimore storiche di Firenze, il rinascimentale Palazzo Gondi che “guarda” Palazzo Vecchio e, dalle terrazze, si affaccia sui monumenti iconici della città, destinato a eventi esclusivi e affitti turistici. Ora i Marchesi Gondi, produttori di vino nella denominazione del Chianti Rufina (con la Tenuta Bossi, 19 ettari di vigneto, 32 di oliveto e un agriturismo), progettano di allargare ancora l’ospitalità, aggiungendo la terza proprietà di famiglia: la Fattoria di Volmiano, sopra Calenzano, che si sviluppa intorno a una villa ex-torre di guardia, ampliata nel Quattrocento dalla famiglia Cerretani, dotata di oratorio decorato dalla Scuola del Ghirlandaio, e comprende anche due borghi storici.

Ventitremila piante di olivo

La tenuta di Volmiano, 540 ettari di cui 80 a oliveto biologico (con 23mila piante di varietà Moraiolo, Frantoio e Leccino), si trova sull’antica strada che da Bologna conduceva a Firenze e si estende in vallate incontaminate che arrivano fino al comune di Vaglia. La produzione principale è appunto quella dell’olio extravergine: in media 220 quintali all’anno, quest’anno ridotti dell’80% a causa delle piogge cadute durante la fioritura che hanno impedito l’allegagione (il passaggio da fiore a frutto), seguite poi dalla siccità. L’olio, estratto a freddo nel frantoio aziendale, viene per la maggior parte venduto direttamente in fattoria; una parte viene imbottigliato come olio Igp Toscano e, dal 2020, anche come olio a marchio Laudemio, prodotto di altissima qualità frutto di blend.

Cinque camere da affittare in blocco

Ora l’idea di Lapo Gondi, che gestisce Volmiano con la madre Vittoria (mentre il fratello Gerardo e il padre Bernardo si dedicano soprattutto alla Tenuta Bossi), è di mettere sul mercato turistico la villa di Volmiano, con le sue cinque camere e cinque bagni, da proporre in primo luogo agli ospiti di Palazzo Gondi che amano la campagna e la vita all’aria aperta, come estensione della vacanza in città. “Qui vogliamo far vivere la toscanità semplice – spiega Lapo -. La villa è vincolata dalla Soprintendenza e ora dovrà diventare una residenza d’epoca”. Serviranno piccoli lavori di restyling, e dal prossimo anno la villa sarà disponibile per essere affittata in blocco, andando a espandere le attività di hospitality della famiglia. Ma gli investimenti saranno anche sull’olio: “L’obiettivo è qualificare sempre più la produzione di Volmiano – conclude Lapo Gondi – e uno dei passi sarà ottenere la certificazione che assicura il valore nutraceutico del nostro olio, e dunque gli effetti benefici sull’organismo”.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

24 maggio 2024

Pelletteria: Sapaf compie 70 anni e cresce con i clienti di nicchia (e con l’AI)

Leggi tutto
Industria

24 maggio 2024

Baker Hughes, nuova commessa multimilionaria in Algeria con Maire Tecnimont

Leggi tutto
Impresa

23 maggio 2024

Orsini presidente di Confindustria, la Toscana applaude

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci