20 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

12 marzo 2024

Future For Fashion 2024 alla ricerca dell’anima del consumatore

Un appuntamento arrivato alla sua terza edizione; che torna, giovedì 14 marzo, per il secondo anno consecutivo, nella Sala Bianca di Palazzo Pitti.

Cosa cerca, cosa si aspetta, cosa vuole. E’ lui: il consumatore il soggetto al centro di “Future For Fashion 2024”, l’appuntamento di confronto e riflessione fra i protagonisti della moda e della sua filiera, che prenderà il via giovedì 14 marzo a Firenze e si concluderà il giorno successivo.

Si tratta di un appuntamento per gli addetti al settore arrivato alla sua terza edizione. Che torna, per il secondo anno consecutivo, nella Sala Bianca di Palazzo Pitti. E che quest’anno si arricchisce di una nuova esperienza che prevede il coinvolgimento attivo di alcune delle principali scuole di moda e design del territorio fiorentino – Polimoda, IED Firenze, Istituto Marangoni Firenze, Accademia Italiana – con l’obiettivo di condividere spunti e riflessioni con i futuri protagonisti del settore.

Fra le novità la partecipazione degli studenti delle scuole di moda

Il pomeriggio del 14 marzo, infatti, una selezione di studenti parteciperà a confronti su tematiche di settore di attualità, guidati da alcune figure di riferimento, quali Angelo Figus (designer, trend and color forecaster, independent curator), Sara Sozzani Maino (creative director Fondazione Sozzani e creative advisor Cncc) e Matteo Ward (amministratore delegato e co-fondatore di WRÅD). Le riflessioni piùi significative emerse dal confronto con i ragazzi saranno condivise con il pubblico la mattina seguente. E’ prevista, inoltre, anche una sessione di analisi e valutazione dei progetti di alcuni studenti.

Progetto voluto da Confindustria Toscana Centro e Costa e il Centro Firenze per la moda italiana

FFF2024 è organizzato da Confindustria Toscana Centro e Costa e il Centro Firenze per la moda italiana, con il supporto di Intesa Sanpaolo in qualità di main sponsor; e la collaborazione del Polimoda; l’evento e ha un’amplificazione digitale grazie alla collaborazione con Vanity Fair Italia, il brand di Condé Nast Italia, con cui è stata progettata e realizzata anche l’attività speciale con le scuole di moda del capoluogo toscano.

Numerosi e significativi i nomi dei protagonisti di FFF2024 che saranno capaci di offrire una lettura a tutto tondo della situazione attuale della moda italiana e non solo. Da Maurizio Bigazzi, presidente di Confindustria Toscana Centro e Costa – Firenze Livorno Massa Carrara a Dario Nardella, sindaco di Firenze; Simone Verde, direttore delle Gallerie degli Uffizi; Antonio De Matteis, presidente di Pitti Immagine; Massimiliano Giornetti, direttore del Polimoda. E poi Attila Kiss, amministratore delegato del Gruppo Florence; Stefania Lazzaroni, direttrice generale di Altagamma; Christian Tubito, direttore di Material innovation lab (MIL), Kering; Giovanna Paoloni, amministratore delegato dell’Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella.

Non mancheranno Luisa Benigno, ceo del calzaturificio Sirio; Luca Sburlati, amministratore delegato di Pattern; Flavio Sciuccati, senior partner, board member at The European House Ambrosetti; Stefano Giacomelli, deputy chairman Smythson of Bond Street, ceo di Tivoli Group; Chiara Corini di Burberry, VP Leathergoods Product and Supply Chain; Ida Palombella, Deloitte, partner and global fashion & luxury co-leader.

E poi anche la moda più glamour con Alfonso Dolce, amministratore delegato di Dolce & Gabbana; Benedetta Conticelli, ceo di Land of fashion outlet management e managing director di KRYALOS s.g.r. Spa; personalità come Carlo Capasa, presidente Camera nazionale della moda italiana; Dario Fabbri, analista geopolitico e direttore di Domino; Matteo Mantellassi, ceo di Manteco; Sergio Tamborini, presidente di Sistema moda Italia; Giulia Maria Governa, head of consumer & retail M&A, Divisione IMI Corporate & Investment Banking Intesa Sanpaolo; un nome come quello di Micaela Le Divelec, independent luxury advisor; e poi naturalmente Antonella Mansi, presidente Centro di Firenze per la Moda Italiana; Niccolò Moschini, vicepresidente Confindustria Toscana Centro e Costa con delega al Made in Italy. (red)

Programma completo su https://www.futureforfashion.org

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

19 aprile 2024

Le Università americane creano 700 milioni di ricchezza in Italia (253 milioni in Toscana)

Leggi tutto
Territorio

19 aprile 2024

Valle dell’Elsa, 10 milioni per la messa in sicurezza

Leggi tutto
Territorio

19 aprile 2024

Per il Terzo settore in Toscana 60mila volontari (organizzati) in meno dal 2014

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci