8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

06 ottobre 2022

Ex Gkn, Qf chiede la Cig straordinaria per Campi Bisenzio

Per l’azienda, accordo quadro a rischio con un esito negativo dell’esame congiunto della procedura: sindacati furiosi.

A un mese dall’ultimo tavolo interlocutorio convocato dal ministero dello Sviluppo economico, nel quale è stato ipotizzato un intervento pubblico per sbloccare il complesso iter di reindustrializzazione della fabbrica, Qf Spa ha presentato richiesta per la Cig straordinaria – della durata di 12 mesi – per la ex Gkn di Campi Bisenzio. La procedura di consultazione è stata ricevuta oggi dalle rappresentanze sindacali. Considerato che la Cassa integrazione ordinaria è in scadenza il 9 ottobre, la Cig straordinaria potrebbe scattare dal giorno successivo.

A rischio l’accordo quadro di gennaio 2022

La condizione posta dalla società dell’imprenditore Francesco Borgomeo per l’esame congiunto della procedura, tuttavia, ha fatto infuriare i sindacati. “L’eventuale esito negativo dell’esame congiunto – recita la comunicazione di Qf, secondo quanto riporta la Fiom – o l’impossibilità di definire […] un’intesa sulla realizzazione del progetto industriale, costringerebbero la società ad assumere decisioni di tutt’altro segno rispetto a quelle contenute nell’accordo quadro del 19 gennaio 2022“. Si tratta dell’accordo con cui Borgomeo e i sindacati avevano concordato, fra l’altro, la garanzia della continuità occupazionale e contrattuale per tutti i lavoratori sia durante il periodo ponte che dopo con la reindustrializzazione, comprendendo anche i lavoratori degli appalti.

“Non abbiamo mai accettato da nessuna nostra controparte ricatti sulla pelle dei lavoratori – attaccano Simone Marinelli, coordinatore automotive per la Fiom-Cgil nazionale, e Daniele Calosi, segretario generale Fiom-Cgil Firenze, Prato e Pistoia -, non l’abbiamo fatto con Gkn prima, figuriamoci oggi col dottor Borgomeo. Pertanto come Fiom, per sederci al tavolo negoziale, chiediamo la rimozione di questa forma di ricatto esposta dall’azienda, altrimenti non aderiremo al percorso di consultazione stabilito dalla procedura”.

Per il Collettivo di Fabbrica Gkn, la richiesta di Qf è “irricevibile”, e la stessa richiesta di Cig straordinaria è “infarcita di considerazioni opinabili, e ricostruzioni dei fatti assolutamente contestabili”. L’appuntamento, per il Collettivo di Fabbrica, è per domenica 9 ottobre davanti ai cancelli della fabbrica, con l’assemblea delle fabbriche recuperate a partire dalle 10 del mattino e, dalle 10.30, l’assemblea pubblica “Resistenze operaie e contadine”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

06 dicembre 2022

Baker Hughes investe 28 milioni a Firenze col progetto Future of Work

Leggi tutto
Industria

05 dicembre 2022

RCR Cristalleria Italiana svolta all’elettrico e chiude la caldaia a gas

Leggi tutto
Industria

02 dicembre 2022

Ex Gkn, Borgomeo rilancia ma si dice pronto a farsi da parte

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci