27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

03 ottobre 2023

Easyjet punta su Pisa: tre nuove rotte per Parigi, Oporto e Barcellona

La compagnia rafforza la sua posizione di secondo vettore del Galilei – che vedrà un’accelerazione per il nuovo terminal.

Tre nuove rotte all’aeroporto di Pisa, due delle quali – Parigi Charles De Gaulle e Oporto – operative già dalla stagione invernale: è la novità presentata da Easyjet, che coi nuovi voli si conferma la seconda compagnia operante al Galilei, col raggiungimento del traguardo dei 10 milioni di posti offerti dal primo volo del marzo 2005. Dalla prossima estate partirà anche un nuovo collegamento con Barcellona, in vendita entro la fine dell’anno, mentre diventa annuale la rotta estiva Pisa-Berlino.

Con il nuovo assetto, Easyjet porta a 9 i collegamenti internazionali disponibili per i viaggiatori toscani, che già includono i voli per Londra (Gatwick e Luton), Parigi Orly, Bristol, Berlino, Manchester e Amsterdam: il vettore vanta oltre 600mila posti in vendita nel 2023, oltre 200mila in più rispetto al 2022. “La pluralità di compagnie aeree presenti al Galileo Galilei – ha affermato Roberto Naldi, amministratore delegato di Toscana Aeroporti – rappresenta un’importantissima opportunità e una preziosa ricchezza per il territorio; per l’aeroporto, incrementandone la competitività e l’attrattività; e per i passeggeri, attraverso un ampliamento continuo dell’offerta”.

In inverno un’accelerazione sui lavori per il terminal

La crescita di Easyjet è un segnale positivo per lo scalo di Pisa, oggetto di interventi di miglioramento: “Ci aspettiamo possa procedere quanto prima al miglioramento della sua capacità di accoglienza con i lavori del nuovo terminal”, ha sottolineato il sindaco Michele Conti. “I lavori procederanno più speditamente nei mesi invernali – ha detto il vicepresidente di Toscana Aeroporti, Stefano Bottai, espressione del territorio pisano in Cda – quando calerà fisiologicamente il flusso dei voli: abbiamo scelto di intrecciare questo importante intervento mantenendo il più possibile l’operatività dell’aeroporto sia per sostenere l’investimento che per non perdere ulteriori flussi di traffico dopo lo stop legato alla pandemia”. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

23 maggio 2024

Immobiliare: Engel&Völkers amplia sede a Firenze (ma il problema è trovare case da vendere)

Leggi tutto
Territorio

23 maggio 2024

Fabbrica Europa, Confindustria chiede ai candidati di sostenere l’industria

Leggi tutto
Territorio

22 maggio 2024

Alluvione 2023, la Regione riapre il bando in aiuto alle imprese colpite

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci