21 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

21 dicembre 2023

Dall’aeroporto al tram, Nardella vede un 2024 di svolta per Firenze

Il sindaco (in scadenza) spera che entro l’estate possano cominciare i lavori a Peretola, mentre la talpa scava l tunnel Tav.

La nuova pista dell’aeroporto, le nuove linee della tramvia, il nodo dell’Alta velocità ferroviaria: secondo Dario Nardella, sindaco di Firenze, il 2024 sarà un anno di svolta per la dotazione infrastrutturale della città. “Se riavvolgiamo il nastro e torniamo a 10 anni fa, possiamo dire che la città di oggi è molto diversa di quella di allora, avevamo una sola linea tranviaria, quella di Scandicci”, ha detto, nel corso della cerimonia di auguri alla stampa fiorentina. L’ultima da sindaco: il secondo mandato Nardella scade a primavera, e la bagarre per la successione si è accesa da tempo.

A Firenze si comincia con il potenziamento dell’aeroporto di Peretola, con la nuova pista e il nuovo terminal. “Il 2024 sarà anche l’anno dell’aeroporto – ha spiegato Nardella -, perché entro la metà dell’anno prossimo, e io sono molto fiducioso, avremo la Via e la Vas, la Valutazione di impatto ambientale e la Valutazione strategica sul nuovo aeroporto, ed entro l’estate potranno cominciare i lavori sul terminal e sulla pista”. Per il nodo Tav “la talpa sta scavando, e l’anno prossimo farà un tratto importante”, ha detto Nardella, sottolineando che “vigileremo sull’azienda per l’esecuzione dei lavori perché bisogna evitare al massimo i disagi per la città”.

Avanti col tram (e una strigliata sui bus)

Secondo il sindaco, inoltre, il 2024 “sarà l’anno delle tranvie, perché finiremo la linea Libertà-San Marco, e cominceremo i lavori della linea di Bagno a Ripoli, abbiamo approvato la delibera finale in Giunta proprio ieri mattina. Le prime due opere saranno il parcheggio scambiatore di Bagno a Ripoli e il nuovo ponte. Abbiamo scelto questi due cantieri proprio perché non vogliamo impattare sul traffico, i fiorentini sono molto sensibili a questo, non ci sarà nessun cantiere che ostacolerà o limiterà la viabilità in città per la linea di Bagno a Ripoli da qui ad almeno i prossimi sei mesi. Cominceremo sempre l’anno prossimo anche i lavori della linea di Rovezzano”.

Ma oltre alle infrastrutture, secondo il sindaco in scadenza, serve un servizio di trasporto pubblico ben funzionante. Che ad ora non c’è: “Autolinee toscane viene pagata per quello che fa, ma deve erogare un servizio all’altezza”, attacca Nardella, perché “questo servizio di trasporto pubblico locale non è all’altezza di quello che noi spendiamo, sia la Regione ma anche noi come amministrazioni comunali, per il trasporto pubblico, e non è all’altezza delle esigenze dei cittadini”. Dunque, ha concluso, “non posso fare altro che chiedere che ci sia un controllo ancora più stringente sull’attività di Autolinee toscane perché At, anche se ha migliorato il servizio nella prima parte dell’anno, ora è di nuovo in una situazione difficile”.

Firmato il contratto per la linea 3.2.1 del tram

Alla delibera approvata nell’ultima seduta della giunta di Palazzo Vecchio ha fatto seguito la firma del contratto per la progettazione esecutiva e per la realizzazione della linea tramviaria Libertà-Bagno a Ripoli. I primi cantieri a partire, ha confermato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, saranno quelli per il nuovo ponte, per i parcheggi scambiatori in viale Europa e nel territorio di Bagno a Ripoli, e per il deposito al confine tra Firenze e Bagno a Ripoli. I lavori inizieranno a fine gennaio con le asfaltature di alcune viabilità funzionali ai futuri lavori tranviari e a seguire le lavorazioni per il nuovo ponte, i parcheggi (uno in viale Europa e uno a Bagno a Ripoli, con rispettivamente 458 e 374 posti auto) e il deposito. In totale la linea 3.2.1 si sviluppa su 7,2 chilometri, con 17 fermate. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

20 giugno 2024

Pioggia di medaglie per il vino toscano

Leggi tutto
Territorio

19 giugno 2024

Alluvione in Toscana, dal 1 luglio i contributi per le imprese

Leggi tutto
Territorio

17 giugno 2024

Ballottaggio a Firenze, l’incognita del mare sul duello Funaro-Schmidt

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci