27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

14 maggio 2024

Energia, accordo tra Mps e Fondazione Cer

Al via un percorso di collaborazione per favorire l’accesso al credito dei soggetti aderenti alla Fondazione Cer Italia che opera a livello nazionale.

Un impegno comune a sostegno degli investimenti per realizzare impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e generare benefici ambientali, economici e sociali. È questo il focus del protocollo d’intesa firmato da Banca Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Cer Italia, la comunità energetica nata in Toscana e che opera in tutto il Paese, con finalità di pubblica utilità per la tutela dell’ambiente, il risparmio energetico e la diffusione dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili per la produzione di energia sul territorio.

Obiettivo: servizi bancari adeguati alle nuove realtà

L’accordo prevede l’istituzione di un tavolo operativo che mira a individuare soluzioni di prodotto e di servizi bancari adeguati alle specifiche esigenze della Cer e mettere a punto processi che assicurino tempi di risposta veloci alle richieste di finanziamento da parte dei soggetti aderenti. Banca Mps mette a disposizione le proprie professionalità e competenze per la definizione di convenzioni, la valutazione di prodotti dedicati e l’attivazione di servizi di consulenza specialistica dei partner di finanza agevolata.

“Il protocollo d’intesa sottoscritto con la Fondazione Cer Italia rappresenta un passo avanti nella diffusione dell’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili e verso il raggiungimento di benefici ambientali e sociali che partono dalla Toscana ma che si stanno già diffondendo in tutta Italia – ha commentato Paolo Delpratoresponsabile prodotti imprese, finanza agevolata e organismi di garanzia di Banca Mps –. Consapevoli del ruolo delle Comunità energetiche rinnovabili, siamo convinti che una collaborazione tra istituzioni e mondo finanziario sia indispensabile per far fronte ai temi della sostenibilità energetica, sempre più attuali. Con questo accordo Banca Mps offre supporto, consulenza e servizi adeguati alle specifiche esigenze della transizione energetica dei territori coinvolti”.

“Ringrazio Banca Mps che, con lungimiranza, ha capito l’importanza di offrire un sostegno concreto ai membri della nostra Fondazione CER Italia, in particolare alle PMI e grandi imprese, per una diffusione virtuosa e rapida delle fonti energetiche rinnovabili, attraverso la realizzazione di impianti da fonti rinnovabili – dichiara il Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini, presidente della Fondazione Cer Italia –. La nostra Cer a controllo pubblico, ma che usufruisce dell’efficienza del privato, garantisce risparmio e zero burocrazia a cittadini, imprese e comuni di tutta Italia, che in modo gratuito possono entrare e contribuire alla transizione economica, ambientale, sociale e culturale del nostro paese”.

Mps ha da tempo sposato la linea della sostenibilità

L’accordo è in linea con gli obiettivi strategici di Banca Mps, che ha intrapreso da tempo un percorso orientato all’applicazione delle logiche Esg nei propri processi, nelle proprie politiche commerciali, creditizie e di prodotto, finalizzato a garantire sostenibilità ai propri obiettivi e coadiuvando il settore produttivo e le famiglie ad adottare scelte e comportamenti allineati alle esigenze di sostenibilità energetica e ambientale. La crescita della produzione diffusa di energia da fonti rinnovabili, infatti, è un elemento fondamentale per il Paese, per lo sviluppo delle comunità locali e per la mitigazione del fenomeno della povertà energetica. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

27 maggio 2024

Elezioni fiorentine, ecco il manifesto degli ingegneri

Leggi tutto
Territorio

23 maggio 2024

Immobiliare: Engel&Völkers amplia sede a Firenze (ma il problema è trovare case da vendere)

Leggi tutto
Territorio

23 maggio 2024

Fabbrica Europa, Confindustria chiede ai candidati di sostenere l’industria

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci