27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Mercati

19 ottobre 2023

Coi minibond di UniCredit 35 milioni per le Pmi toscane

Lo strumento, secondo l’istituto, offre la possibilità di ottenere funding a lungo termine e maggiore stabilità del credito.

In Toscana ad oggi UniCredit ha strutturato 7 minibond in favore di piccole e medie imprese della regione, mobilitando oltre 35 milioni di euro a supporto dei loro piani di investimento. L’istituto è attivo dal 2017 nel mercato dei minibond: oggi conta 174 minibond strutturati a supporto dei piani di sviluppo e degli investimenti di 160 Pmi italiane, con una quota di mercato stabilmente superiore al 18% in termini di numero di minibond, e superando il traguardo del miliardo di euro in valore.. Tra le aziende toscane che hanno scelto questo strumento attraverso Unicredit figutano Nuova Solmine, Barone Ricasoli, Tenute Piccini, Lanificio Nova Fides.

Da inizio anno in Italia sono state 16 le emissioni di minibond, per un volume che sfiora i 100 milioni di euro. Il tema Esg ha assunto un’importanza crescente negli ultimi anni, a partire dal primo minibond Esg emesso nel 2020,, tanto che l’81,3% delle emissioni effettuate finora quest’anno incorporano obiettivi di sostenibilità Esg. Il 21% delle 174 emissioni di minibond curate da UniCredit ha coinvolto aziende del settore Food & Beverage. Molto recettivi, secondo l’istituto, anche i settori Telecom & It, quello dei beni di consumo e il chimico farmaceutico, ma anche i servizi, l’agricoltura e tessile.

“Così le Pmi diversificano le fonti di finanziamento”

“In questa fase dell’economia del nostro Paese è importante aggiungere alla tradizionale attività di supporto dell’economia reale anche lo strumento dei minibond, che consente alle Pmi di approcciare il mercato dei capitali, diversificando le proprie fonti di finanziamento – ha spiegato Remo Taricani, deputy head di UniCredit Italia -. Nel corso degli ultimi anni sono divenuti sempre più evidenti per le imprese i vantaggi derivanti dall’uso di questo strumento, che permette di ottenere funding a lungo termine e avere una maggiore stabilità del credito. Anche per questo le imprese italiane si stanno sempre più orientando verso l’utilizzo di minibond, segno anche di una crescente maturità finanziaria delle nostre Pmi”. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Mercati

02 maggio 2024

Miele, importazioni sleali affossano 7mila apicoltori toscani

Leggi tutto
Mercati

26 aprile 2024

Vini pregiati da investimento, è il momento della Toscana

Leggi tutto
Mercati

10 aprile 2024

BuyWine, a Firenze oltre 190 buyers internazionali per il vino toscano

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci