5 ottobre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

07 marzo 2022

Cartiera dell’Adda, terza acquisizione a Lucca

La holding Pba della famiglia Cima allunga la filiera e rileva una piccola azienda di meccanica per la carta.

Silvia Pieraccini

Terza acquisizione nel distretto cartario lucchese per la holding Paper Board Alliance (Pba) della famiglia Cima, che controlla Cartiera dell’Adda, in provincia di Lecco. Dopo aver comprato Industrie Cartarie Pieretti (Icp) nel 2018 e Tubicom nel 2020 – entrambe produttrici di tubetti in cartone che formano l”anima’ dei rotoli di carta igienica – la holding Pba ha appena acquisito il 70% di Tecno Paper, azienda di Marlia (Lucca) che produce attrezzature e macchine per cartiere, facendo così ingresso nel settore meccanico. Advisor finanziario di Tecno Paper è stato Ceresio Investors, mentre Paper Board Alliance è stato assistito per gli aspetti legali dallo Studio Gattai, Minoli, Partners.

Tecno Paper, giovane e dinamica

Tecno Paper è stata fondata nel 2005 da alcuni tecnici metalmeccanici e oggi conta 60 dipendenti e 9 milioni di fatturato. Il 30% del capitale è rimasto nelle mani dei due fondatori, Claudio Ferrari e Paolo Baldaccini, che continuerà a guidarla.

Il gioco in attacco per anticipare i competitor

Con questa operazione Pba prosegue il percorso di crescita per linee interne ed esterne. “L’operazione con Tecno Paper si inserisce bene in questo quadro – spiega Giuseppe Cima, presidente di Paper Board Alliance – perché ci consente di fare un ulteriore salto di qualità assicurandoci l’assistenza di un partner tecnologico qualificato in grado di offrire soluzioni sempre più customizzate, evitando il rischio di vederlo acquisire da un grande player impiantistico straniero che ne possa snaturare le peculiarità”.

Fatturato consolidato a 130 milioni di euro

Il Gruppo Pba ha chiuso l’esercizio 2021 con 320.000 tonnellate di carta prodotta (“in forte crescita”, sottolinea l’azienda), un fatturato consolidato di circa 130 milioni di euro e 250 addetti. Oltre ai centri produttivi di Lecco e Marlia possiede tre società operative: una specializzata nell’acquisto della materia prima, un centro taglio e logistico nel Lodigiano, una subsidiary per la gestione dei rifiuti. La holding, nata nel 2020, oltre a detenere le partecipazioni offre alle società del gruppo servizi qualificati in ambito finanziario e amministrativo, tecnico, logistico, commerciale e It.

“Tecno Paper – continua Cima – opererà in piena autonomia, aumentando la qualità dei servizi e la gamma dei macchinari realizzati. Con l’ingresso nel Gruppo potrà beneficiare delle competenze manageriali presenti nella nostra organizzazione e delle esperienze delle nostre cartiere in materia di progettazione impiantistica. Inoltre, potrà avvalersi del supporto finanziario, amministrativo e legale da parte della holding del Gruppo, importante per superare le ciclicità del mercato”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

03 ottobre 2022

Human Company mette il turbo e fa meglio del pre-Covid

Leggi tutto
Impresa

03 ottobre 2022

T24 live del 3 ottobre 2022

Leggi tutto
Impresa

30 settembre 2022

Prada completa il maxi polo logistico del Valdarno con la mensa ‘verde’

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci