21 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Industria

01 febbraio 2024

Bf Agroindustriale sale al 94% del Pastificio Fabianelli

“Un’ottima notizia, sono due eccellenze che si rafforzano”, commenta il sindaco di Castiglion Fiorentino.

Tags

Il gruppo Bf continua a investire in Toscana: la controllata Bf Agroindustriale è infatti salita dal 60% al 94% delle quote del Pastificio Fabianelli, azienda di Castiglion Fiorentino da 20 milioni di fatturato e 35 dipendenti, con esportazioni verso 70 Paesi, titolare anche dei marchi Pasta Maltagliati e Pasta Toscana. Bf, che ha avuto con Fabianelli un rapporto di collaborazione commerciale per anni, legato alla linea di prodotti alimentari, era entrato nel capitale del pastificio nel 2022 con una quota del 30%, acquisendone il controllo nel 2023 con il 60%.

“Un’ottima notizia per tutti, per l’azienda, per i dipendenti, per Castiglion Fiorentino e per tutta la Valdichiana”, ha commentato il sindaco Mario Agnelli. “Non saremmo certo di fronte a manovre speculative tipiche di questi anni, dove aziende italiane vengono vendute a multinazionali o fondi d’investimento stranieri. Qui la realtà sarebbe ben diversa: due eccellenze italiane che di fronte alla stessa filosofia decidono di rafforzare il loro legame e proseguire insieme la strada, rafforzandosi reciprocamente”.

Si rinsalda il legame di Bf con la Toscana

L’operazione Fabianelli rafforza il legame di Bf con la Toscana: il gruppo possiede (o ha in affitto/concessione) circa 2600 ettari di terreni agricoli in regione fra Cortona, Castiglion Fiorentino, Massa Marittima e Monterotondo Marittimo, col fiore all’occhiello del modernissimo polo agricolo di Cortona, e il piano di recupero delle Case Leopoldine. Costituita nel dicembre 2017 in seno al gruppo Bf Spa, Bf Agroindustriale è una società il cui scopo è acquisire la materia prima e i prodotti finiti, sia di provenienza del gruppo sia di terzi, per gestire la commercializzazione verso la Gdo. A partire da agosto 2020, Bf Agroindustriale è titolare del marchio Le Stagioni d’Italia. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

20 giugno 2024

Sesa cresce (più del mercato) e nel 2024-25 rafforza il welfare aziendale

Leggi tutto
Industria

20 giugno 2024

Tregua su Amadori, un addio con garanzie (anche per gli avventizi)

Leggi tutto
Industria

18 giugno 2024

Piombino, bonus-welfare per gli operai Jsw (e il 3 luglio si va a Roma)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci