26 giugno 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

26 maggio 2022

Artigiancredito aumenta il volume delle garanzie

Lo stock complessivo dei crediti di firma in portafoglio nel 2021 è passato da 1.160 milioni a 1.257 milioni di euro.

Nel 2021 Artigiancredito, consorzio Fidi della piccola e media impresa, ha concesso oltre 450 milioni di euro tra finanziamenti garantiti e credito diretto, facendo registrare un utile netto superiore ai 2 milioni e garanzie in essere per oltre 1,2 miliardi. E’ quanto recita il bilancio d’esercizio dell’anno passato, nel corso del quale Artigiancredito, nato dalla fusione di Artigiancredito Toscano e Unifidi Emilia-Romagna, ha deliberato garanzie su un volume di finanziamenti pari a 424,8 milioni di euro, ai quali si aggiungono i 30,2 milioni deliberati a fronte della concessione di operazioni di credito diretto.

In termini di adeguatezza patrimoniale, il Cet1 Ratio passa dal 18,55% del 2020 al 21,49% del 2021, mentre il Total Capital Ratio si attesta al 21,92% contro il 19,06% dell’anno precedente. Per quanto riguarda i crediti deteriorati lo stock complessivo dei crediti di firma in portafoglio risulta in leggero aumento (+96 milioni di euro) rispetto al 2020, passando da 1.160 milioni a 1.257 milioni di euro, manifestando nello stesso tempo un deciso miglioramento qualitativo, sottolineato dal sensibile incremento del portafoglio perfoming (+113 milioni di euro) e dalla contrazione di quello non-performing (-16 milioni di euro). Il portafoglio di iniziali 340 milioni di euro di rapporti performing con moratoria Covid-19 è andato via via diminuendo, fino a circa 100 milioni di euro di fine esercizio, destinati a riprendere il corso regolare a partire dall’esercizio 2022.

Artigiancredito oggi presenta una compagine sociale di 117.023 imprese, fondi propri per 94,8 milioni di euro ed un portafoglio garanzie di 1,256 miliardi di euro, più impieghi per cassa per 37,8 milioni di euro, confermandosi tra i maggiori confidi italiani. L’utile netto fatto registrare nel 2021 ammonta invece a 2.152.793 euro.

In Toscana oltre 6,5 milioni di microcredito

Nella sola Toscana nel 2021 Artigiancredito ha concesso aiuti a tasso zero alle imprese, sotto forma di microcredito, per un importo complessivo superiore ai 6,5 milioni. Questo ha permesso la contestuale attivazione di investimenti per quasi 10 milioni di euro. A seguito della chiusura dei cosiddetti fondi revolving nell’ambito Ris3 Toscana e Industria 4.0, è proseguita la sola attività di erogazione: nel 2021 tale attività ha fatto registrare erogazioni di aiuti rimborsabili per 515mila euro. Con l’avvio dell’operatività dal 4 gennaio 2021 del bando “Creazione di impresa giovanile, femminile e di destinatari di ammortizzatori sociali”, l’attività prevalente si è concentrata su tale misura, con Artigiancredito che ha concluso positivamente 296 richieste.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Banche

23 giugno 2022

Ecco il piano industriale Mps: aumento di capitale e 4mila uscite

Leggi tutto
Banche

15 giugno 2022

Banca Ifigest, nel bilancio 2021 crescono raccolta e utile

Leggi tutto
Finanza

07 giugno 2022

Fidi Toscana, entro febbraio 2023 la Regione cede le azioni

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci