8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

28 ottobre 2022

Artelinea compie 60 anni e supera il pre-Covid

L’azienda della famiglia Gobbini taglia il traguardo dei 10 milioni di fatturato e investe in energie rinnovabili e tecnologie.

Silvia Pieraccini

Marco,Marcello e Massimo Gobbini

Artelinea compie 60 anni e li festeggia col ritorno al fatturato pre-Covid. L’azienda della famiglia Gobbini, nata nel 1962 a Figline Valdarno (Firenze) come “bottega di specchi” e oggi produttrice di mobili, specchi e lavabi in vetro di fascia alta, è ripartita con slancio dopo la fase della pandemia e – archiviato il 2021 con ricavi a 9,3 milioni di euro vicini a quelli pre-Covid – quest’anno taglierà il traguardo dei dieci milioni di euro. A trainare è l’export che vale il 75% del fatturato: in testa l’Europa (con Francia e Germania sul podio) ma anche Asia e America.

Pannelli fotovoltaici e nuovi macchinari

L’azienda, fondata da Marcello Gobbini oggi affiancato dai figli Marco, amministratore delegato, e Massimo, presidente, ha la sede a Figline e Incisa e uno stabilimento produttivo di 12mila metri quadrati a Cavriglia (Arezzo), per un totale di 70 dipendenti. Da tempo ha investito nella sostenibilità ambientale, dal riciclo delle acque di lavorazione alla raccolta delle acque pluviali fino a un impianto di pannelli fotovoltaici che è in fase di ampliamento. “Ma stiamo investendo anche in nuovi macchinari – afferma Marco Gobbini – per progredire sul mercato con i nostri prodotti esclusivi”.

L’autobiografia del fondatore Marcello Gobbini

La crescita e l’internazionalizzazione dell’azienda hanno sempre fatto leva sulla creatività: “Per Artelinea è fondamentale il dialogo con designer che sappiano tradurre il nostro saper fare e conoscano il vetro – afferma Massimo Gobbini -. Sessant’anni di ricerca e sperimentazione hanno portato allo sviluppo di materiali unici che ci distinguono come Dualite e Opalite”. Sessant’anni di attività sempre guidata dal fondatore Marcello Gobbini e ora condensati nell’autobiografia “La mia vita allo specchio”, edita da Tagete e inserita nella collana “Memorie del Novecento”, non destinata alla vendita.


Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

07 dicembre 2022

Gas, Estra Energie vince la seconda gara Cet da 45 milioni

Leggi tutto
Impresa

07 dicembre 2022

Carrara, il distretto del marmo cambia passo

Leggi tutto
Impresa

07 dicembre 2022

Welfare aziendale, le Pmi toscane brillano per sicurezza e inclusione

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci