27 maggio 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

15 novembre 2023

Antonio Lupi cresce (+18%) e amplia lo stabilimento di Cerreto Guidi

Aggiunti 4.500 metri quadrati di spazi produttivi e magazzino. Il fatturato 2022 sfiora i 45 milioni, confermati nel 2023.

Silvia Pieraccini

Lo stabilimento ampliato di Antonio Lupi a Cerreto Guidi (Firenze)

Accelera la crescita di Antonio Lupi Design, storica azienda familiare (è nata nel 1950) di Cerreto Guidi (Firenze) specializzata nella progettazione e produzione di arredobagno e living. Il 2022 si è chiuso con un fatturato salito a 44,7 milioni di euro (+18,3% sul 2021), per il 65% realizzato sui mercati internazionali, e un risultato arrivato a 7,3 milioni (+14,5%). Prima del Covid, nel 2019, l’azienda fatturava 29 milioni di euro con un utile di 2,6 milioni.

Allargati gli spazi produttivi e il magazzino

La crescita, spinta dalla rinnovata attenzione alla casa che si è innescata durante la pandemia, ha imposto l’allargamento dello stabilimento di Cerreto Guidi, aggiungendo 4.500 metri quadrati e arrivando così a coprire 15mila mq. I lavori adesso sono finiti. “Gli ottimi risultati commerciali e lo sviluppo che abbiamo avuto recentemente – spiega Andrea Lupi, amministratore delegato e figlio del fondatore Antonio – hanno reso necessario estendere la nostra sede, sia gli spazi produttivi che il magazzino. Grazie agli investimenti in ricerca e tecnologia fatti nel corso degli anni, oggi siamo una realtà solida e di riferimento nel mondo del design, con una forte attenzione ai processi produttivi ‘sartoriali’, sostenibili e di alta qualità”. Quest’anno l’azienda prevede di mantenere i ricavi in linea con quelli del 2022.

Restyling dello showroom

L’operazione di ampliamento ha portata anche a un restyling dello showroom situato nel quartier generale: tremila mq di esposizione che consentono di “immergersi” nelle collezioni firmate antoniolupi, non solo arredobagno, core business dell’azienda, ma anche mobili per il living e la zona
notte, presentate all’ultimo Salone del Mobile di Milano.

Creatività, innovazione e stile per crescere ancora

Per il futuro Antonio Lupi Design, che impiega un centinaio di addetti, vuol continuare a puntare sul made in Italy e sulla produzione “sartoriale” e non in serie: la collaborazione con 250 artigiani della filiera, molti dei quali toscani, permette di adattare i prodotti alle esigenze del cliente e – secondo l’azienda – assicura quella creatività, innovazione e stile che la rendono competitiva sui mercati.


Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

24 maggio 2024

Pelletteria: Sapaf compie 70 anni e cresce con i clienti di nicchia (e con l’AI)

Leggi tutto
Industria

24 maggio 2024

Baker Hughes, nuova commessa multimilionaria in Algeria con Maire Tecnimont

Leggi tutto
Impresa

23 maggio 2024

Orsini presidente di Confindustria, la Toscana applaude

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci