1 marzo 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Top Aziende

18 gennaio 2024

Alluvione in Toscana, più vicine le risorse per gli impianti delle imprese

C’è la prima bozza dell’accordo di programma con il Mimit: 50 milioni di euro con il regime di aiuto della legge 181.

Sono più vicine le risorse del ministero delle Imprese e del Made in Italy per le aziende in Toscana colpite dall’alluvione del 2 e 3 novembre: 50 milioni di euro per gli impianti produttivi. Gli uffici del Mimit hanno sottoposto ai tecnici della Regione Toscana una prima bozza dell’accordo di programma – e del relativo avviso – che disciplina gli interventi di riconversione e riqualificazione produttiva mediante il ricorso al regime di aiuto della legge 181/1989, per salvaguardare i livelli occupazionali e il recupero della capacità produttiva dei territori.

Si tratta di una operazione per la Toscana già annunciata dal Ministero nelle scorse settimane, e rilanciata dal ministro Adolfo Urso giorni fa all’apertura di Pitti Uomo, parlando di “risorse significative” affinché le aziende colpite dall’alluvione “possano rifare e ammodernare gli impianti”. Analogo accordo di programma, con analoga dotazione di 50 milioni, è stato sottoscritto con Toscana, Emilia Romagna e Marche, e riguarda l’alluvione della primavera 2023, che ebbe le conseguenze peggiori principalmente nei territori della Romagna.

Agevolazioni a chi programma di mantenere l’occupazione

Per l’ammissibilità alle agevolazioni, spiega il Mimit, i progetti devono prevedere un programma, da realizzare entro 12 mesi dalla data di ultimazione degli investimenti, finalizzato a un incremento occupazionale o al mantenimento del numero degli addetti dell’unità produttiva interessata dagli investimenti. In quest’ultimo caso, l’unità produttiva deve essere operativa da almeno un biennio. Un Comitato tecnico composto da cinque membri – due in rappresentanza del Mimit e i restanti per le tre Regioni – si occuperà dell’attuazione, del coordinamento e del monitoraggio degli interventi con il supporto tecnico di Invitalia, gestore della misura.

La legge 181/89 è uno strumento normativo per il rilancio delle aree colpite da crisi industriale e di settore. Finanzia iniziative imprenditoriali per rivitalizzare il sistema economico locale e creare nuova occupazione, attraverso progetti di ampliamento, ristrutturazione e riqualificazione. Le agevolazioni possono coprire fino ad un massimo del 75% delle spese ammissibili e possono essere erogate in forma di contributo in conto impianti (a fondo perduto); contributo alla spesa (a fondo perduto); mutuo agevolato. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

01 marzo 2024

Tar Toscana, il 9 maggio si decide sugli affitti brevi a Firenze

Leggi tutto
Territorio

01 marzo 2024

Oltre 4 milioni e mezzo per le imprese della Toscana Sud

Leggi tutto
Territorio

01 marzo 2024

Ex Farmoplant di Massa, avvio al progetto pilota per l’attività di “Bio-remediation”

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci