31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

19 gennaio 2023

Tod’s (Della Valle) investe in una fabbrica di borse a Pontassieve

Al via la costruzione alle Sieci. Investimento da 15 milioni, in vista assunzioni. Vola il distretto fiorentino della pelletteria.

Silvia Pieraccini

Il rendering del nuovo stabilimento Tod's di Pontassieve

Non si fermano gli investimenti dei grandi marchi della moda nel distretto fiorentino della pelletteria, diventato ormai riferimento mondiale per la produzione di borse di lusso. Dopo le operazioni milionarie dei colossi francesi Lvmh e Kering, ora tocca al gruppo italiano Tod’s, che fa capo alla famiglia Della Valle, sferrare il colpo a sorpresa: a Pontassieve, in località le Sieci, stanno per partire i lavori per la costruzione di uno stabilimento di borse.

Investimento stimato in 15 milioni di euro

La manifattura si estenderà su oltre 10mila metri quadrati divisi in due edifici, avrà la stessa architettura della sede del gruppo Tod’s a Brancadoro, vicino a Civitanova Marche, e sarà dotata di tecnologie di risparmio energetico, pannelli solari, raccolta acqua piovana, e circondata da verde per mitigare l’impatto ambientale. L’investimento, secondo stime del Sole 24 Ore, si avvicina a 15 milioni di euro.

Il progetto è stato ritirato fuori dal cassetto

Il progetto è rimasto nel cassetto per anni (fu annunciato nel 2009 e poi di nuovo nel 2014) per poi ritrovare slancio nella primavera 2021, quando la pelletteria di lusso ha ripreso a correre sui mercati internazionali dopo il tonfo del Covid. A quel punto il gruppo marchigiano, che finora in Toscana possedeva una sede con 150 addetti a Vallina, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze), ha ricominciato a pensare al nuovo stabilimento, essendo peraltro già proprietario del terreno, e ha riavviato l’iter urbanistico. Nel dicembre 2021 il Comune di Pontassieve ha adottato il piano di lottizzazione con destinazione produttiva, pubblicato nel marzo scorso. Pochi mesi fa è stata sottoscritta la convenzione Comune-Tod’s, che ha aperto la porta al cantiere.

Nuovi addetti in arrivo

La nuova manifattura ospiterà i 150 addetti di Vallina (che nell’attesa si sono trasferiti nell’ex pelletteria Il Veliero, sempre a Pontassieve) destinati a salire progressivamente sopra i 200: l’investimento punta infatti ad aumentare la produzione per far fronte alla brillante domanda di borse Tod’s, che si è impennata negli ultimi anni.

Vanno formati addetti della pelletteria

Per il Comune di Pontassieve, che ha una lunga tradizione nella pelletteria, significa l’arrivo di un altro investimento importante, dopo quello della manifattura Vuitton annunciata un mese fa e dopo l’arrivo di Gucci, che di recente ha acquisito una pelletteria terzista nella frazione di Montebonello, raddoppiando lo stabilimento che ora si chiama Gpa 4. “Il territorio sta vivendo una fase di rilancio degli investimenti – afferma la sindaca di Pontassieve, Monica Marini – il tema su cui ora dovremo lavorare è quello della formazione perché tutte queste aziende lamentano la mancanza di personale”.

Givenchy ha aperto a Ponte a Ema

Intanto il marchio Givenchy (Lvmh) ha aperto nelle settimane scorse la sua prima manifattura italiana di borse (nell’ex stabilimento Fendi di Ponte a Ema, nel comune di Bagno a Ripoli), mentre a Cerreto Guidi il brand Balenciaga (Kering) ha avviato gli interventi della seconda fase di ristrutturazione dello stabilimento ex-Enny, per trasformarlo in un polo della pelle.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

30 gennaio 2023

Aboca cresce e investe 60 milioni nello sviluppo industriale

Leggi tutto
Industria

30 gennaio 2023

Annual Meeting di Baker Hughes, Firenze capitale del gas (e dell’idrogeno)

Leggi tutto
Impresa

30 gennaio 2023

A Grosseto un parco fotovoltaico da 32 milioni che “insegue” il sole

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci