23 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

14 luglio 2023

Slitti porta il cioccolato nel mondo

La storica azienda cioccolatiera di Monsummano Terme si apre al mondo. Obiettivo: 50 nuovi negozi in Europa e Medio Oriente

Il primo flagship store a Firenze ha di fatto dato il via al piano di internazionalizzazione del marchio Slitti, leader nella cioccolata artigianale. Con un obiettivo ambizioso: raggiungere 40 milioni di euro di vendite nel 2028 con l’apertura di 50 negozi in Europa, Medio Oriente e oltre.

Leader nella “Chocolate Valley”

La Fabbrica di Cioccolato di Monsummano Terme, una delle più rinomate della cosiddetta “Chocolate Valley Toscana”, è pronta dunque a spiccare il volo. Punto cardine: l’internazionalizzazione e lo sviluppo nel retail, anche con attività di franchising. La storia di Slitti nasce nel 1969 dalla torrefazione del caffè a Monsummano Terme, si è rapidamente evoluta abbracciando il mondo del cioccolato che gli ha permesso di conquistare nel tempo oltre 190 premi.

“L’apertura del nuovo store di Firenze, creato appunto come format scalabile e replicabile, che permette di vivere a 360° la nostra produzione, è solo il primo passo di una lunga camminata che porterà il marchio Slitti in una nuova dimensione e sarà l’inizio di un nuovo percorso di sviluppo ed evoluzionespiega Andrea Slitti l’obiettivo è davvero ambizioso ma abbiamo tutte le carte in regola per arrivare a portare a compimento il cammino che ci siamo prefissi da qui al 2025.”

Nel piano di espansione, il maestro del cioccolato ha aperto nel 2022 un ufficio rappresentativo a Dubai. I prodotti sono disponibili in oltre 50 punti vendita a Dubai e Abu Dhabi e online su slitti.ae. Il partner per lo sviluppo all’estero sarà la Ian Toal Consulting Limited.

Vuole raggiungere 40 milioni di vendite entro il 2028

Il nuovo flagship store di Firenze è una forte testimonianza dell’appeal del marchio Slitti, non solo tra gli italiani ma anche tra i turisti. Sin dalla sua apertura, è diventato evidente che questo formato funzioni a livello globale, conquistando i cuori delle persone in Europa, Stati Uniti, Canada, Medio Oriente e oltre. Il suo iconico punto di riferimento offre un perfetto connubio tra cioccolato e caffè d’eccellenza. Questo risultato prepara il terreno per una solida crescita internazionale, poiché il marchio continua ad appassionare un’ampia gamma di pubblico in tutto il mondo”, ha affermato Ian Toal, presidente e membro del consiglio di Ian Toal Consulting Limited. Da Monsummano alla conquista del mondo.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

20 giugno 2024

Sesa cresce (più del mercato) e nel 2024-25 rafforza il welfare aziendale

Leggi tutto
Industria

20 giugno 2024

Tregua su Amadori, un addio con garanzie (anche per gli avventizi)

Leggi tutto
Impresa

20 giugno 2024

Unicredit supporta lo sviluppo sostenibile di Next Yacht Group

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci