8 dicembre 2022

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

26 settembre 2022

Elezioni 2022 in Toscana: cronistoria dell’esito

Il centrosinistra regge solo nell’area fiorentina dove elegge Gianassi, Fossi e Cucchi. Pd primo alla Camera, FdI al Senato d’un soffio.

News elezioni 2022

di Silvia Pieraccini e Leonardo Testai

Una lunga diretta digitale per informare e capire come gli esiti del voto scriveranno il futuro della Toscana. E quale sarà il destino delle tante partite aperte – molte di valenza nazionale – che vedono protagonista la nostra regione. T24 segue gli esiti del voto dei toscani con uno speciale Primo Piano Toscana Elezioni Politiche 2022.

Ore: 16.10

Piombino, al nuovo Governo la decisione sul rigassificatore

Qual è il destino della nave rigassificatrice, che il Governo Draghi ha deciso di installare nel porto di Piombino per sopperire al taglio delle forniture russe, dopo la vittoria del centrodestra alle elezioni?
Continua a leggere la nostra notizia Rigassificatore di Piombino appeso al nuovo Governo

Ore: 13.48

Video: le dichiarazioni del presidente della Regione Eugenio Giani

Ore: 12.49

Collegi uninominali, risultati definitivi: 10 al centrodestra, tre al centrosinistra

Sono finalmente arrivati i risultati dell’ultimo seggio (rimasto incagliato per ore sulle schede del Senato), e la vittoria del centrodestra alle elezioni politiche 2022 (anche) in Toscana è cristallizzata dai numeri definitivi diffusi dal ministero dell’Interno: 38,58% dei voti alla Camera e 38,53% al Senato, contro il 34,64% e il 33,85% del centrosinistra. In sostanza, si tratta di quattro punti di differenza.

Il centrodestra conquista 10 collegi uninominali 13. Gli eletti sono Patrizio La Pietra, Simona Petrucci e Manfredi Potenti al Senato; Erica Mazzetti, Tiziana Nisini, Fabrizio Rossi, Chiara Tenerini, Edoardo Ziello e Riccardo Zucconi alla Camera. Il centrosinistra elegge Ilaria Cucchi al Senato, Emiliano Fossi e Federico Gianassi alla Camera: in pratica il centrosinistra rimane asserragliato nel “fortino” di Firenze.

Con tutte le sezioni scrutinate, alla Camera il Pd è il primo partito col 26,39%, tallonato da Fratelli d’Italia col 25,95%. Al Senato Fratelli d’Italia è il primo partito col 25,90%, mentre il Pd si ferma a un soffio: 25,83%. Il Movimento 5 Stelle è la terza forza politica in regione, con poco più dell’11% dei voti; il Terzo polo, col 9,3% dei consensi, manca di poco la doppia cifra.

Ore: 12.20

Massimiliano Baldini subentra a Montemagni in Consiglio regionale

Con l’elezione alla Camera, Elisa Montemagni (Lega), 36 anni, geometra nata a Viareggio e residente a Massarosa, deve abbandonare il seggio nel Consiglio regionale toscano. Le subentrerà Massimiliano Baldini, 55 anni, avvocato, segretario della Lega a Viareggio e responsabile Cultura della Lega in Toscana. Nessuno scossone, invece, in casa Pd visto che Vincenzo Ceccarelli non è stato eletto nel collegio uninominale alla Camera di Arezzo e dunque resta in Consiglio regionale come capogruppo Pd.

Ore: 11.50

Il presidente della Regione Toscana Giani: “Il Pd rifletta sugli errori compiuti”

“Per quello che riguarda il Pd, occorrerà molto riflettere sugli errori compiuti, e su un approccio diverso che deve essere costruito all’insegna di un rinnovamento, di una rigenerazione della politica, dei contenuti, soprattutto del sistema di alleanze per il domani”. Sono i primi commenti ai risultati elettorali del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. “Una lettura del sistema elettorale – continua – doveva imporre uno sforzo maggiore per creare delle alleanze: i collegi uninominali sembravano tutti già decisi nel momento in cui poi il risultato del centrodestra, se andiamo a guardare i numeri, è di chi governerà col 43-44%, quindi non avendo la maggioranza assoluta nel paese”. Secondo Giani, inoltre, “va riconosciuto che la vittoria del centrodestra è stata netta a livello nazionale, e va constatato come Giorgia Meloni acquisti un profilo che lascia in ombra la Lega e in secondo luogo Forza Italia”.

Ore: 11.03

Camera proporzionale: testa a testa FdI-Pd

Ci sono 73.940 voti di differenza tra centrodestra (vincente col 38,6%) e centrosinistra (sconfitto col 34,6%) nei listini proporzionali alla Camera in Toscana, dove – dopo un ricalcolo nazionale – saranno eletti 15 deputati in ordine di presentazione (liste “bloccate”). I voti delle 3.934 sezioni (tutte) sono ottenuti dalla somma dei voti ottenuti direttamente più quelli che derivano dal calcolo della cifra elettorale nei collegi uninominali: Fratelli d’Italia è al 26%, Lega al 6,6%, Forza Italia al 5,6%, Pd al 26,4%, Alleanza Verdi e Sinistra al 4,9%, M5S all’11,1%, Azione-Italia Viva (il cosiddetto Terzo polo) al 9,4%. Alla Camera la ripartizione dei seggi avviene prima su base nazionale e poi nelle 28 circoscrizioni regionali o infraregionali previste. Per avere i nomi degli eletti bisognerà attendere ancora qualche ora.

Ore: 10.23

Collegi uninominali, risultati (quasi) definitivi: 10 al centrodestra, tre al centrosinistra

Il centrodestra vince le elezioni politiche 2022 anche in Toscana, sia a livello di percentuali (38,58% alla Camera e 38,56% al Senato, contro il 34,64% e il 33,86% del centrosinistra: dati comunicati dal ministero dell’Interno quando manca ancora una sezione da scrutinare al Senato), sia a livello di collegi uninominali conquistati, 10 su 13.

Gli eletti per il centrodestra sono Patrizio La Pietra, Simona Petrucci e Manfredi Potenti al Senato; Erica Mazzetti, Tiziana Nisini, Fabrizio Rossi, Chiara Tenerini, Edoardo Ziello e Riccardo Zucconi alla Camera. Il centrosinistra elegge Ilaria Cucchi al Senato, Emiliano Fossi e Federico Gianassi alla Camera: in pratica il centrosinistra rimane asserragliato nel “fortino” di Firenze.

Con tutte le sezioni scrutinate, alla Camera il Pd è il primo partito col 26,39%, tallonato da Fratelli d’Italia col 25,95%. Al Senato Fratelli d’Italia è il primo partito col 25,93%, mentre il Pd si ferma a un soffio: 25,85%. Il Movimento 5 Stelle è la terza forza politica in regione, con poco più dell’11% dei voti; il Terzo polo, col 9,3% dei consensi, manca di poco la doppia cifra.

Ore: 8.28

Il centrodestra vince in 10 collegi uninominali su 13

Con i voti di una sola sezione (su 3.934) ancora da scrutinare, il centrodestra vince le elezioni politiche 2022 anche in Toscana, sia a livello di percentuali (38,60% alla Camera e 38,56% al Senato, contro il 34,67% e il 33,85% del centrosinistra), sia a livello di collegi uninominali conquistati, 10 su 13. Gli eletti per il centrodestra sono Patrizio La Pietra, Simona Petrucci e Manfredi Potenti al Senato; Erica Mazzetti, Tiziana Nisini, Fabrizio Rossi, Chiara Tenerini, Edoardo Ziello e Riccardo Zucconi alla Camera. Il centrosinistra elegge Ilaria Cucchi al Senato, Emiliano Fossi e Federico Gianassi alla Camera. Alla Camera il Pd è il primo partito col 26,41%, tallonato da Fratelli d’Italia col 25,97%. Al Senato, con ancora i voti di una sezione da scrutinare, FdI è avanti col 25,93% (Pd 25,85%). Il Movimento 5 Stelle è la terza forza politica in regione, col poco più dell’11% dei voti, Il Terzo polo, col 9,3% dei consensi, manca di poco la doppia cifra.

Ore: 7.25

Senato Firenze, definitivo: vince Cucchi

Ilaria Cucchi, per il centrosinistra, vince nel collegio uninominale di Firenze per il Senato con il 40,1% dei voti, contro il 30% di Federica Picchi per il centrodestra, il 12,2% di Stefania Saccardi per il Terzo polo, e il 10,6% di Claudio Cantella per il Movimento 5 Stelle. E’ l’unico collegio uninominale toscano del Senato vinto dal centrosinistra.

Ore: 7.02

Camera Livorno, definitivo: la spunta Tenerini

Nel collegio uninominale di Livorno per la Camera il testa a testa fra centrodestra e centrosinistra si risolve a favore di Chiara Tenerini. L’esponente di Forza Italia, in un collegio che comprende non solo la città labronica storica roccaforte della sinistra, ma anche la più moderata Elba, e la Valdicornia della Piombino attraversata dalla recente polemica sul progetto di rigassificatore, ha ottenuto il 35,9% dei voti. Fermo al 33,8% Andrea Romano, parlamentare uscente del Pd.

Ore: 6.05

Camera Prato, Pistoia e Mugello definitivo, vince Mazzetti

Erica Mazzetti conserva il proprio seggio alla Camera per il centrodestra: l’esponente di Forza Italia ha ottenuto il 40,2% dei voti, contro il 33,6% di Tommaso Nannicini, senatore Pd uscente, candidato del centrosinistra, nel collegio uninominale 6.

Ore: 3.38

Camera, Fossi è in testa a Scandicci-Piana-Empoli

Dimessosi da sindaco di Campi Bisenzio per partecipare alle elezioni politiche, Emiliano Fossi è in testa nella corsa per il collegio uninominale della Camera che comprende Scandicci e la Piana fiorentina, oltre all’empolese. L’esponente del Pd, col 34,8% delle sezioni scrutinate, ottiene il 41,50% dei consensi e stacca di oltre dieci punti l’avversaria del centrodestra, Chiara Mazzei (30,62%). Il testa a testa – platonico – è per il terzo posto: Maria Letizia Magnelli, per il M5s, precede di poco più di cento voti l’ex sottosegretario Gabriele Toccafondi, candidato del Terzo Polo (10,91% contro 10,78%).

Ore: 3.30

Camera: Ziello e Nisini (Lega) sulla strada della vittoria

Il deputato leghista uscente Edoardo Ziello è candidato alla vittoria nel seggio uninominale alla Camera di Pisa (più il comune di Fucecchio), il numero 04, contro il costituzionalista Stefano Ceccanti, anche lui parlamentare uscente e fortemente voluto dal Pd pisano (che ha “rifiutato” il segretario di Sinistra italiana Nicola Fratoianni). Con 114 sezioni scrutinate su 432, Ziello ottiene il 41,1% contro il 33,6% di Ceccanti.

Vantaggio per il centrodestra anche nell’uninominale alla Camera di Arezzo (più i comuni di Figline-Incisa e Reggello), il numero 09, dove con 155 sezioni scrutinate su 408 la senatrice uscente Tiziana Nisini, sottosegretaria al Lavoro della Lega, è al 43,2%, contro l’ex assessore regionale e attuale capogruppo Pd in Consiglio regionale Vincenzo Ceccarelli.

Ore: 3.29

Livorno, per la Camera testa a testa Romano-Tenerini

A Livorno – uno dei tre capoluoghi ancora governati dal centrosinistra in Toscana – il collegio uninominale della Camera vede un testa a testa: con il 30,4% delle schede scrutinate, il deputato uscente Andrea Romano (Pd) conduce di stretta misura per il centrosinistra (34,80%) contro la candidata del centrodestra Chiara Tenerini (33,37%), coordinatrice provinciale di Forza Italia. L’ex vicesindaca Stella Sorgente, per il Movimento 5 Stelle, raccoglie il 15,86% dei consensi. Più staccato l’ex sindaco Alessandro Cosimi (Terzo Polo, 6,91%); dopo di lui, Francesca Pacchini (Unione Popolare, 3,97%) e Costanza Vaccaro (Italexit, 2,29%).

Ore: 3.22

Rossi ammette la sconfitta: “Ora ricostruiamo la sinistra”

“Abbiamo perso, ma abbiamo anche costruito molti rapporti che dobbiamo coltivare per tornare a vincere”. Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook Enrico Rossi, ex presidente della Regione Toscana, che ormai accusa uno svantaggio incolmabile nei confronti dell’avversario di centrodestra Fabrizio Rossi nel collegio uninominale di Siena-Grosseto per la Camera: 43,09% per il coordinatore regionale di FdI contro il 31,75% dell’ex governatore a metà dello scrutinio. “Quello che verrà – ha aggiunto, riferendosi anche al risultato nazionale – deve essere il tempo dell’opposizione e della ricostruzione di una sinistra vera, democratica e sociale. A questa prospettiva continuerò a dare il mio contributo”.

Ore: 3.13

Camera: Riccardo Zucconi fa il bis a Lucca

Le previsioni della vigilia sono state rispettate: il parlamentare uscente di Fratelli d’Italia, Riccardo Zucconi, riconquista il seggio alla Camera nel collegio uninominale che comprende parte della provincia di Lucca e parte della provincia di Pistoia, il numero 03. Sconfitta l’ex assessora lucchese Serena Mammini (Pd) e anche l’ex assessore regionale Marco Remaschi, candidato del Terzo Polo. Con 125 sezioni scrutinate su 404, Zucconi è in testa col 47,4%; Mammini si ferma al 27,5% e Remaschi non va oltre il 9%.

Ore: 3.08

Il Terzo polo insegue il Movimento 5 Stelle

Per il momento, il Terzo polo anche in Toscana risulta al quarto posto nei consensi. Il raggruppamento costituito da Italia Viva e Azione, e guidato dall’ex ministro Carlo Calenda, nella terra d’origine del co-leader Matteo Renzi ottiene il 9,33% dei consensi al Senato (2.747 sezioni su 3.934) e il 9,53% alla Camera, dati migliori di quasi due punti rispetto al risultato nazionale, con punte positive a Firenze. Nel testa a testa con il Movimento 5 Stelle, tuttavia, stanno prevalendo i pentastellati (11,09% al Senato, 10.92% alla Camera).

Ore: 2.58

Camera: uninominale Massa e Versilia, vince Montemagni

Elisa Montemagni, consigliera regionale leghista, ha sbaragliato la parlamentare uscente Martina Nardi (Pd) nel collegio uninominale alla Camera che comprende Massa e la Versilia, il numero 02. Con 135 sezioni scrutinate su 456, Montemagni è in vantaggio col 44,1%; Martina Nardi si ferma al 27,9%.

Ore: 2.54

Gianassi (Pd) verso l’elezione alla Camera a Firenze

Con oltre la metà delle sezioni scrutinate (51,6%), nel collegio uninominale della Camera di Firenze città, Federico Gianassi, assessore a bilancio e partecipate del Comune di Firenze, è saldamente in testa col 42,38% dei consensi. Il candidato del Pd, fortemente voluto nel collegio dal sindaco Dario Nardella, stacca la consigliera di quartiere Angela Sirello (centrodestra, 27,13%), la deputata uscente Lucia Annibali (Terzo Polo, 14,03%) e l’ex consigliere regionale Andrea Quartini (Movimento 5 Stelle, 9,83%).

Ore: 2.48

Camera, l’ex governatore Rossi staccato da un altro Rossi

Si profila una sconfitta per l’ex presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, candidato del centrosinistra nel collegio uninominale di Siena-Grosseto per la Camera, ad opera di un altro Rossi. Infatti Fabrizio Rossi, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, sta conducendo con il 44,04% dei voti contro il 31,08% del principale avversario, espresso dal Pd, con il 28,1% delle sezioni scrutinate. Più distaccati il candidato del Movimento 5 Stelle, Luca Giacomelli (10,77%), e il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Scaramelli (Terzo Polo, 8,04%).

Ore: 2.36

Camera: uninominale di Prato, Pistoia e Mugello, vince Mazzetti

La parlamentare uscente Erica Mazzetti (Forza Italia) ce l’ha fatta: ha sconfitto l’economista del Valdarno Tommaso Nannicini (Pd), candidato dopo una battaglia interna al partito pratese che non ha espresso neppure un candidato locale con chance di vittoria in queste elezioni. Con 247 sezioni scrutinate sulle 477 del collegio, Erica Mazzetti è in vantaggio col 40,8% contro il 33,2% di Nannicini.

Ore: 2.36

Affluenza definitiva per Camera e Senato sotto il 70%

Il dato definitivo dell’affluenza in Toscana si attesta al 69,74% dei voti (69,75% alla Camera), contro il 77,33% del Senato e il 77,46% per la Camera del 2018. Si tratta comunque di uno dei dati più alti in Italia, dopo Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, ed è superiore al 63,95% rilevato a livello nazionale, con sole tre sezioni mancanti.

Ore: 2.28

Primo partito in Toscana, testa a testa FdI-Pd

Prosegue il testa a testa per il titolo di primo partito in Toscana, al Senato, tra Fratelli d’Italia e Partito Democratico: le due forze politiche, col 56,15% delle sezioni scrutinate, sono rispettivamente al 26,14% e al 25,70% dei consensi.

Ore: 2.23

Firenze, Cucchi avanti di 12 punti per il Senato

Ilaria Cucchi si appresta ad essere l’unica candidata del centrosinistra eletta in Toscana nell’uninominale al Senato. L’attivista romana, indicata dall’Alleanza Verdi e Sinistra, che ha suscitato polemiche in campagna elettorale per le sue dichiarazioni di contrarietà al potenziamento dell’aeroporto di Peretola (poi corrette, dopo la reazione del Pd), è in testa nel collegio di Firenze con il 40,81% dei voti, giunti al 44,15% delle sezioni scrutinate. Cucchi è seguita da Federica Picchi per il centrodestra (28,90%), la vicepresidente della Regione Stefania Saccardi per il Terzo polo (13,15%), Claudio Cantella per il Movimento 5 Stelle (10,13%).

Ore: 2.15

Andrea Marcucci (Pd) prende atto della sconfitta

“È probabilmente il risultato più basso o uno dei più bassi del centrosinistra nella storia: con questi dati, prendo atto anche della mia sconfitta nel collegio toscano dove ero candidato. I risultati vanno sempre rispettati, auguro buon lavoro al senatore Manfredi Potenti”. E’ la dichiarazione del senatore Pd Andrea Marcucci che ha perso nel collegio uninominale U02 al Senato, che comprende Livorno, Pisa, Viareggio, Camaiore e Massarosa, sconfitto dal parlamentare uscente leghista Manfredi Potenti.

Ore: 2.08

Camera: centrodestra in testa in 7 collegi su 9

Con il 13,4% delle sezioni scrutinate per la Camera, si conferma il vantaggio del centrodestra (40,22%) rispetto al centrosinistra (33,89%), che si riflette sull’andamento degli scrutini relativi ai collegi uninominali. Su nove collegi infatti, gli unici candidati Pd a essere in vantaggio sono Federico Gianassi (Firenze città) ed Emiliano Fossi (Scandicci-Piana fiorentina-Empolese).

Ore: 1.59

Senato Toscana Sud, Petrucci (FdI) è in testa

Simona Petrucci (FdI), assessora comunale a Grosseto, con più di un terzo delle sezioni scrutinate (il 38,24%) conduce con il 43,24% nel collegio che comprende Siena, Arezzo e Grosseto. Più staccato il sindaco di Montalcino Silvio Franceschelli (Pd) per il centrosinistra, con il 31,5%. Seguono Andrea Barbagli (Movimento 5 Stelle, 10,5%) e Davide Vivaldi (Terzo polo, 8,18%).

Ore: 1.54

La Pietra (FdI) verso la riconferma in Senato

Con il 51,35% delle sezioni scrutinate, Patrizio La Pietra va verso la riconferma al Senato: nel collegio uninominale 3, che comprende Prato, Pistoia, Lucca e Massa, l’esponente di FdI è in vantaggio con il 42,92%, staccando di quasi 13 punti la rappresentante del centrosinistra Anna Graziani (30,18%). Seguono Manuela Bellandi (Movimento 5 Stelle, 10,93%) e Barbara Masini (Terzo Polo 9,22%).

Ore: 1.33

Fratelli d’Italia in corsa per essere primo partito

Con il 26,05% delle sezioni scrutinate (1.025) si conferma, sostanzialmente, il vantaggio al Senato in Toscana per il centrodestra, che raccoglie il 39,68% dei consensi, contro il 33,38% del centrosinistra. Fratelli d’Italia è al momento il primo partito col 26,75% dei consensi, seguito dal Partito Democratico con il 25,57%. Il Movimento 5 Stelle è terzo con il 10,77%, il Terzo polo è quarto con il 9,45%. Seguono Lega (6,52%), Forza Italia (5,95%), Alleanza Verdi e Sinistra (4,56%), Più Europa (2,89%).

Ore: 1.07

Uninominale Senato, centrodestra in vantaggio in 3 collegi su 4

Con oltre il 10% delle sezioni scrutinate per il Senato in Toscana (471 su 3.934), la coalizione di centrodestra è in testa con il 40,67% dei voti, ed è in vantaggio in tre collegi uninominali su quattro: Arezzo (con Simona Petrucci), Livorno (con Manfredi Potenti), Prato (con Patrizio La Pietra). Segue il centrosinistra, in vantaggio nel collegio di Firenze (con Ilaria Cucchi), che ha il 32,85%; il Movimento 5 stelle con il 10,50%, il Terzo polo col 9,41%, Unione Popolare con l’1,67%, Italexit con l’1,59%.

Ore: 0.57

Firenze al top dell’affluenza

La città toscana in cui si è votato di più è Firenze col 73,15%, 6,4 punti in meno rispetto alle elezioni politiche del 2018. Subito dietro Prato col 71,22% (6,3% in meno) e Siena col 71% (otto punti in meno del 2018). L’affluenza minore è stata a Massa Carrara col 64,62%, quasi otto punti (7,85) sotto il 2018.

Ore: 0.36

Affluenza in Toscana, quasi otto punti in meno del 2018

Chiuse le urne in Toscana alle 23 di domenica 25 settembre per le elezioni politiche 2022, i dati ancora non definitivi dell’affluenza, relativi a 264 comuni su 273 rivelano che il 69,71% dei cittadini della regione è andato ai seggi per votare. Il dato evidenzia un calo di quasi otto punti percentuali rispetto al 77,30% rilevato nel 2018 negli stessi comuni. Anche in tale occasione si votava in una singola giornata.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

08 dicembre 2022

Terme di Montecatini, la Regione compra tre stabilimenti (16,4 milioni) per salvarle

Leggi tutto
Territorio

07 dicembre 2022

“I pannelli solari a Firenze? Meglio sui tetti dei capannoni”

Leggi tutto
Territorio

06 dicembre 2022

Rigassificatore di Piombino, udienza al Tar del Lazio il 21 dicembre

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci