18 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Territorio

05 febbraio 2024

Firenze: ora tocca alle fiere di lingerie e tessile per la casa

Al via i saloni Immagine Italia e Firenze Home Textyle, che si arricchiscono di nuove sezioni. Attesi compratori internazionali.

Silvia Pieraccini

Una sfilata della scorsa edizione di Immagine Italia & co.

Dopo la moda maschile (Pitti Uomo), la moda junior (Pitti Bimbo), i filati per maglieria (Pitti Filati) e il cibo (Pitti Taste), nel centro espositivo della Fortezza da Basso di Firenze sbarcano ora, in contemporanea – da sabato 10 a lunedì 12 febbraio – il salone della lingerie e quello del tessile per la casa, riservati agli operatori.

Attesi compratori nazionali e internazionali

Il primo, Immagine Italia & co. (17esima edizione), è organizzato dalla società fiorentina Underbeach e ospiterà 180 collezioni (per il 42% estere) di intimo e lingerie per l’autunno-inverno 2024-2025; il secondo, Firenze Home Textyle (sesta edizione), è organizzato dalla bolognese Acropoli e vedrà la partecipazione di una sessantina di aziende di tappezzeria, tendaggi, tessile per l’arredo, per la casa e per la nautica, fragranze e carta da parati. Entrambi i saloni attendono compratori nazionali e internazionali grazie al supporto dell’agenzia Ice.

Packaging per l’intimo, startup per la casa

“Siamo convinti della necessità di avere in Italia eventi che rappresentino a livello internazionale la più ampia e completa scelta di qualità dedicata al comparto lingerie e mare”, afferma Alessandro Legnaioli, presidente di Immagine Italia che nella versione estiva diventa Maredamare dedicato al beachwear. L’edizione in arrivo ospiterà per la prima volta anche una selezione di aziende attive nel luxury packaging connesse al salone Easyfairs, leader nel settore packaging.

Nel salone del tessile per la casa, invece, ci sarà spazio per l’innovazione e la sostenibilità con realtà come Fili Pari, startup fashion-tech che utilizza polvere di marmo nel tessuto, o Fody Fabrics, startup sociale che trasforma gli scarti tessili in coperte salvavita, creando opportunità lavorative per persone con disabilità.

Autore:

Silvia Pieraccini

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

17 giugno 2024

Ballottaggio a Firenze, l’incognita del mare sul duello Funaro-Schmidt

Leggi tutto
Territorio

17 giugno 2024

Architettura: ecco tutti i vincitori del Premio Toscana 2024

Leggi tutto
Territorio

14 giugno 2024

Un’estate senza siccità, l’Autorità di Bacino è fiduciosa

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci