20 giugno 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

20 dicembre 2023

Camera di Commercio Firenze, 7,5 milioni per l’economia cittadina

Nel bilancio 2024 previsti 1,5 milioni ai ristori post alluvione, 800mila euro (insieme al Comune) per prevenire le “spaccate”.

Leonardo Bassilichi

Nel 2024, la Camera di commercio di Firenze metterà a disposizione della città metropolitana 7,5 milioni, quasi il doppio rispetto ai 4,4 milioni del 2023. L’impegno straordinario, reso possibile da una politica di bilancio molto attenta, è stato deciso dalla Giunta camerale. L’organo di governo della Camera, tra le altre cose, ha varato uno stanziamento di 1,5 milioni, comprensivo anche delle quote parti arrivate da Camera di commercio di Roma e Unioncamere nazionale, per sostenere le imprese danneggiate dall’alluvione dello scorso novembre e un fondo di 800mila euro per la prevenzione delle “spaccate” ai negozi, 400mila dei quali saranno messi a disposizione dal Comune e gestiti dalla Camera.

Rinnovati i bandi per l’internazionalizzazione delle imprese

Rinnovati anche i servizi avanzati e i bandi a fondo perduto per circa 1,6 milioni a favore delle imprese in tema di internazionalizzazione, transizione digitale ed energetica, e orientamento al lavoro. Confermato il sostegno ai grandi eventi fiorentini e a chi li organizza, dalla Fondazione Strozzi a Pitti, nonché il supporto alle scuole di alta formazione come Polimoda e Scuola di scienze aziendali, che fanno registrare livelli di placement superiori al 90%.

“Il prossimo sarà un anno particolarmente impegnativo per le imprese – dice il presidente Leonardo Bassilichi -. Le incertezza del panorama internazionale, da una parte, e dall’altra le zavorre della nostra economia, costituite dal debito pubblico a livello nazionale e dalle carenze infrastrutturali in ambito locale, ci costringeranno a navigare con molta cautela. La buona salute del tessuto imprenditoriale fiorentino e la forza dei nostri prodotti, apprezzati in tutti i mercati del mondo, fanno però ben sperare. E la Camera nel 2024, sarà al fianco delle imprese con un impegno finanziario straordinario, oltre che con i tradizionali servizi, sempre aggiornati e disponibili online”. (redgs)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Industria

20 giugno 2024

Tregua su Amadori, un addio con garanzie (anche per gli avventizi)

Leggi tutto
Impresa

20 giugno 2024

Unicredit supporta lo sviluppo sostenibile di Next Yacht Group srl

Leggi tutto
Impresa

20 giugno 2024

Pitti Bimbo soffre il calo di negozi e prepara l’edizione 100 del rilancio

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci