24 aprile 2024

Logo t24Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

28 settembre 2023

Arval installa 931 mq di pannelli fotovoltaici a Scandicci

Il nuovo impianto da 171,36 kWp permette la produzione di 185.000 kWh di energia pulita all’anno.

Arval Italia punta sull’energia pulita: l’azienda ha installato un impianto da 931,6 metri quadrati di pannelli fotovoltaici presso la sede di Scandicci, complesso da 7.000 metri quadrati che ospita quasi 600 collaboratori. Il nuovo impianto da 171,36 kWp permetterà di produrre 185.000 kWh di energia all’anno da fonti 100% rinnovabili, risparmiando così 98 tonnellate di CO2: un valore calcolato utilizzando, il fattore di conversione del mix elettrico italiano, associando dunque a ogni kWh prodotto dal fotovoltaico un valore di CO2 evitata di 0,53 kg.

I pannelli fotovoltaici installati da Arval (gruppo Bnp Paribas) a Scandicci, grazie alla collaborazione con il partner tecnico Unoenergy Green Solutions, alimenteranno anche i 37 punti di ricarica elettrica destinati ai collaboratori Arval. “Quanto stiamo realizzando qui è una dimostrazione concreta del nostro impegno e della nostra attenzione verso il territorio che ci ospita ormai da tanti anni”, afferma Dario Casiraghi, direttore generale di Arval Italia, secondo cui la sede fiorentina “rappresenta per noi un vero fiore all’occhiello, simbolo del nostro impegno a favore della protezione dell’ambiente e della nostra ricerca di soluzioni più sostenibili”.

“Siamo fieri di ospitare nel nostro territorio un tessuto di imprese che arricchisce l’intera comunità attraverso il lavoro – dichiara il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani -, lo siamo ancora di più quando queste imprese si assumono responsabilità sociali e civili con benefici per tutti noi, verso il nostro presente ma soprattutto verso le generazioni future. Oggi Arval manda un messaggio ben preciso, ovvero che la consapevolezza e l’impegno per il pianeta, uniti all’innovazione tecnologica e alla ricerca continua, permettono risultati concreti impensabili anche pochi anni fa, come la riduzione dell’impatto ambientale di un’intera sede che ogni giorno accoglie centinaia di lavoratori”. (lt)

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Impresa

23 aprile 2024

Ferragamo conferma i vertici (e dà il via libera al dividendo)

Leggi tutto
Impresa

23 aprile 2024

Ecco il digestore di Alia. Stop all’export di rifiuti organici fuori regione

Leggi tutto
Impresa

23 aprile 2024

E-commerce: Talea Group continua a crescere (e a inseguire l’utile)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci