31 gennaio 2023

Logo t24
Il quotidiano Economico Toscano
menu
cerca
Cerca
Impresa

23 gennaio 2023

Unione Industriale Pisana, Andrea Madonna presidente sognando la ripresa

Il manager del gruppo omonimo succede a Patrizia Alma Pacini: la parola d’ordine è attrattività (verso imprese e giovani).

Più opportunità per le imprese, ma anche per i giovani che si formano a Pisa e che poi costruiscono altrove la propria carriera professionale: questo l’obiettivo di Andrea Madonna, 48 anni, nuovo presidente dell’Unione Industriale Pisana per il quadriennio 2023-2026. Madonna, manager nel gruppo imprenditoriale di famiglia che spazia dall’elettrificazione ferroviaria alla salute, è stato eletto all’unanimità oggi, 23 gennaio, dall’assemblea dei soci Uip, per raccogliere il testimone da Patrizia Alma Pacini, al vertice dell’associazione dal 2017.

Il neopresidente sarà affiancato dai vicepresidenti: Stefano Bottai (Toscana Aeroporti), Giancarlo Milianti (Gruppo Piaggio), confermato anche per questo quadriennio, e la stessa past president Pacini (Pacini Editore), alla quale è stata assegnata anche la delega a Formazione, Scuola e Università. Per l’incarico di consiglieri delegati, Andrea Madonna ha scelto Luigi Doveri (gruppo Forti) con delega a startup e attrazione degli investimenti, Niccolò Quaratesi (Sysdat) con delega alla sostenibilità, Riccardo Toncelli (Vitesco) con delega all’innovazione. La squadra Uip è completata da Francesca Posarelli (Esanastri), presidente della Piccola industria (eletta nel 2018), e da Giovanni Paolo Possenti (Possenti impianti), presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Pisa (eletto nel 2021).

La parola chiave è “attrattività” del territorio

“In questa fase di ricostruzione e di ripresa, importanti gruppi stanno dimostrando concreto interesse per il nostro territorio – ha affermato Madonia nel suo intervento, all’assemblea dell’Unione Industriale Pisana -, che si distingue per la ricercane la varietà di filiere e che sconta, però, significative difficoltà di collegamento terrestre con i più importanti centri economici italiani venendo così penalizzato nello sviluppo che efficienti infrastrutture potrebbero invece garantire. Non dimentichiamo che Pisa è riferimento infrastrutturale anche per importantissime realtà economiche collocate nelle provincie limitrofe, come il più importante polo cartario europeo e uno dei maggiori distretti cantieristici mondiali”.

Da qui l’idea della delega specifica relativa alle nuove imprese e all’attrazione degli investimenti, attribuita al consigliere Doveri. “Nella mia visione dei prossimi quattro anni è centrale essere ancora più attrattivi per le aziende – ha proseguito il neopresidente – e per chi in esse lavora. Dati ed esperienze dirette ci raccontano che moltissimi giovani, dopo aver scelto le nostre università e scuole di eccellenza per acquisire una formazione di alto profilo e competitiva, preferiscono costruire altrove la propria carriera”.

“Un cenno finale è stato dedicato ai servizi. “Durante la pandemia molte aziende hanno avuto modo di conoscere la nostra struttura – ha ricordato Madonna – che poteva avere informazioni in tempo reale e che faceva da primo filtro interpretativo delle normative che si susseguivano rapidamente. La struttura rimane la messa su strada della nostra attività ‘core’ ed è pertanto mia intenzione continuare l’azione di implementazione e accrescimento continui delle professionalità e delle competenze per continuare a distinguerci nella qualità dei servizi che l’Unione Industriale Pisana eroga”.

Da vent’anni manager nel gruppo di famiglia

Laureato in Giurisprudenza nel 2001 all’Università di Pisa, con un master in gestione della sanità privata alla Bocconi e un master in Economics d’impresa alla 24 Ore Business School, Madonna dal 2002 è il direttore dell’area legale, risk management e finanza di Savimag, holding del gruppo Madonna (500 dipendenti e circa 100 milioni di euro di fatturato) che, attraverso società controllate, opera in diversi settori: elettrificazione ferroviaria, energia, edilizia, immobiliare, accoglienza turistica e alberghiera, sanità, produzione di energia elettrica da fonti alternative. Madonna è inoltre consigliere di amministrazione della Camera di Commercio della Toscana Nord Ovest, e della Fondazione Isi per l’innovazione e lo sviluppo imprenditoriale.

Maurizio Bigazzi, presidente di Confindustria Toscana, si è congratulato con Madonna per l’elezione a presidente Uip. “Ci aspettano anni di intenso lavoro insieme – ha dichiarato – nel consiglio di presidenza di Confindustria Toscana, perché le imprese hanno davanti a loro sfide importanti ed è quanto mai necessario il più ampio confronto e il contributo di ciascuno di noi”. Bigazzi ha inoltre ringraziato l’uscente Pacini “per l’importante lavoro svolto in questi anni difficili e cruciali per il nostro sistema produttivo”.

Potrebbe interessarti anche

Articoli Correlati


Territorio

26 gennaio 2023

Dal salone Pitti Taste la spinta alle aziende agroalimentari di nicchia

Leggi tutto
Territorio

25 gennaio 2023

Lucca alza la tassa di soggiorno (e Firenze è ancora al tavolo)

Leggi tutto
Territorio

20 gennaio 2023

Parte la rottamazione online per multe e tasse non pagate (anche nei Comuni contrari allo stralcio)

Leggi tutto

Hai qualche consiglio?

Scrivi alla nostra redazione

Contattaci